Ponte sull’Ete, inaugurazione il 24 marzo

Questa la data ufficiosa scelta per aprire il passaggio di collegamento con Fermo

Il ponte sul fiume Ete vivo

Il ponte sul fiume Ete vivo

Porto San Giorgio (Fermo), 10 febbraio 2024 – Abbiamo colpito nel segno i giorni scorsi dando in anteprima l’annuncio che per l’inaugurazione del tanto sospirato ponte sul fiume Ete Vivo ormai è una questione di giorni e che quasi sicuramente sarà dedicato all’imprenditore turistico Felice Chiesa scomparso 3 anni fa. Per Pasqua il ponte sarà aperto e percorribile ai tanti patiti della bici, e non solo.

La data precisa dell’inaugurazione con l’intervento dei sindaci di Fermo, Paolo Calcinaro, e di Porto San Giorgio,Valerio Vesprini con le fasce tricolori dovrebbe essere la domenica antecedente la Pasqua, cioè il 24 marzo, domenica delle Palme. In Comune non confermano né smentiscono ma per il semplice motivo che vogliono dare l’annuncio ufficiale del taglio del nastro per primi, congiuntamente con Fermo e attribuendo allo stesso la giusta risonanza.

Da ricordare e sottolineare che si tratta dell’unico investimento di un certo rilievo condiviso e realizzato, insieme, dai Comuni di Fermo e Porto San Giorgio: il primo ha seguito i lavori di costruzione, l’altro ne ha curato gli aspetti urbanistici. Costo iniziale 1.333.333 euro, che nel corso degli anni si reso necessario integrare.

E’ cofinanziato dai due comuni e dall’Europa, che ha contribuito con un milione di euro. E’ lungo 120 metri e costruito ad una sola campata di 48 metri. Il primo appalto risale al 13 giugno 2019. L’impegno della ditta appaltatrice era di portare a compimento i lavori in 400 giorni. Ma ce ne sono voluti molti, ma molti di più, oltre alla necessità di eseguire un secondo appalto, avendo la prima ditta appaltatrice concordato di lasciare il campo in seguito alle difficoltà dovute al covid ed all’aumento vertiginoso dei costi delle materie prime.

Un’infrastruttura attesa da oltre trent’anni. Un importante strumento turistico di osmosi tra i due territori comunali di Porto San Giorgio e Fermo: turisti e residenti potranno spaziare tra le spiagge sangiorgesi attrezzate e quelle ancora non sfruttate di Marina Palmense e i tantissimi ospiti dei campeggi della stessa Marina Palmense raggiungere facilmente Porto San Giorgio.

Il ponte si sposerà con la ciclovia adriatica e darà la possibilità di attraversare tutta la costa marchigiana pedalando. Per quanto riguarda l’intitolazione a Felice Chiesa è stata sollevata e raccomandato al suo successore dall’ex sindaco Nicola Loira in una delle ultime sedute consiliari, per la precisione quella in cui è stato deliberato l’ultimo finanziamento di 35.000 euro destinato al completamento del ponte.