Turista annega in mare per un malore a Porto Garibaldi

L’uomo, 79 anni di San Felice sul Panaro in provincia di Modena, era in vacanza in un camping. E’ la quinta vittima del mare

Il corpo del turista di San Felice sul Panaro è stato recuperato sulla spiaggia, ormai senza vita

Il corpo del turista di San Felice sul Panaro è stato recuperato sulla spiaggia, ormai senza vita

Porto Garibaldi (Ferrara), 24 luglio 2023 – Un’altra tragedia del mare si è consumata ieri a Porto Garibaldi, dove F.V., 79 anni, è deceduto a seguito di un malore mentre stava nuotando verso la zona degli scogli. Nella mattinata, il turista di San Felice sul Panaro (nel Modenese), ospite del camping ‘Spiaggia e Mare’ assieme alla compagna e alla figlia della compagna aveva deciso di concedersi una nuotata, partendo dalla spiaggia libera della località balneare. A quanto si apprende, l’uomo era nuotatore esperto. Ma col passare del tempo e non vedendolo rientrare, la compagna ha cominciato a preoccuparsi seriamente che gli potesse essere accaduto qualcosa. Ed è per questo che hanno deciso di chiedere l’intervento dei soccorsi.

Poi, la figlia della compagna ha cercato di raggiungere a nuoto la zona delle scogliere, per cercarlo. Dopo un po’ lo ha notato privo di sensi in acqua verso la riva e ha chiesto aiuto a un turista che era in acqua. Nel frattempo, sono giunti sul posto via mare i vigili del fuoco che hanno iniziato le ricerche. L’anziano è poi stato trasportato sul bagnasciuga, grazie anche al personale della Guardia Costiera. Immediatamente, da parte dei soccorritori sono state effettuate le prime manovre per rianimare l’uomo, in attesa dell’arrivo dei sanitari del ‘118’ con ambulanza e automedica. L’ottantenne è stato, poi, affidato ai sanitari che si sono messi subito all’opera e hanno fatto tutto quanto era in loro potere per cercare di rianimarlo, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Il personale medico altro non ha potuto fare che constatare il decesso attorno alle 14.

Su disposizione del pm di turno, la salma è stata affidata al figlio, giunto da San Felice sul Panaro, in quanto è apparsa chiara la dinamica di quanto avvenuto e non sono stati ritenuti necessari ulteriori approfondimenti. Sul posto, anche i carabinieri della Compagnia di Comacchio. Un’altra tragedia si è consumata sulla costa comacchiese che, nel corso di queste settimane estive, ha purtroppo già vissuto episodi analoghi.

La morte del turista di San Felice segue quelle dell’ottantaquattrenne Giorgio Cavallini di Vignola avvenuta a Lido di Volano, della settantunenne Liliana Sergienco a Porto Garibaldi, del settantasettenne Renzo Gadani a Lido degli Scacchi e dell’ottantunenne Daniele Lugli a Lido di Spina.