Incendio in casa, muore una donna: fatali le esalazioni

Meldola, il fatto attorno alle 19.30 in via Sbaraglio, la strada che dal paese porta a Piandispino. La vittima è Antonietta Faraone, da chiarire le cause

La scena della tragedia, un edificio bifamiliare nel primo tratto della via che parte dal ponte dei Veneziani; a sinistra, i vigili del fuoco in azione
La scena della tragedia, un edificio bifamiliare nel primo tratto della via che parte dal ponte dei Veneziani; a sinistra, i vigili del fuoco in azione

Forlì, 3 febbraio 2024 – Una tragedia improvvisa, il fuoco che divampa all’interno di un’abitazione e una donna del 1958, Antonietta Faraone, che non riesce a fuggire in tempo, rimanendo purtroppo vittima dalle esalazioni. E’ successo ieri sera a Meldola, attorno alle 19.30 in una casa all’inizio di via Sbaraglio, la strada che dal ponte dei Veneziani esce dalla cittadina e si dirige verso Piandispino.

Una tragedia quasi inspiegabile, viste le ridotte dimensioni dell’abitazione in cui si è sviluppato l’incendio, ma secondo quanto è stato possibile apprendere pare che la donna, da sola in casa in quel momento, fosse uscita da pochi giorni dall’ospedale dove era stata sottoposta a un intervento chirurgico; quindi potrebbe aver avuto difficoltà nel muoversi e forse per questo non sarebbe riuscita a mettersi in salvo.

Solo però congetture, al momento, tutto ieri sera era ancora assolutamente da chiarire, in particolare il punto in cui si è innescato il rogo che è stato fatale.

A dare l’allarme è stato il vicino di casa: l’abitazione infatti in cui si sono sprigionate le fiamme è una villetta bifamiliare. Il fuoco è divampato all’interno del numero civico 20, la casa appunto della signora. Il vicino ha visto uscire il fumo, che poi ha annerito le pareti esterne dell’edificio, e ha subito chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Meldola, i vigili del fuoco e i sanitari del 118.

La donna è stata portata fuori dalla sua abitazione già in condizioni critiche e immediatamente sul posto è iniziato il disperato tentativo di rianimarla. Purtroppo ogni intervento è stato vano. I vigili del fuoco, spente le fiamme, hanno iniziato i rilievi per capire cosa abbia dato origine all’incendio; a tutto ieri sera non sono state fornite indicazioni in merito. I carabinieri avevano avvisato intanto il fratello della vittima, giunto poco dopo sul luogo della tragedia mentre si attendeva di rintracciare anche i figli della sfortunata donna.