Forlì, il negozio Balloon Express non chiude. Trovati gli acquirenti

La titolare passa la mano per motivi familiari, ma nessuno si faceva avanti. Ad ascoltare il suo appello Giacomo Asioli ed Elena Giorgini di Tecnoprint

Migration

Forlì, 26 febbraio 2024 – L’atto formale di compravendita non è ancora concluso (lo sarà entro la fine del prossimo mese), ma Giacomo Asioli ed Elena Giorgini sono già dietro al banco, al lavoro: saranno loro a breve i nuovi proprietari di Balloon Express, in corso della Repubblica 171, a ridosso della galleria Vittoria, noto negozio specializzato in articoli per le feste. Una superficie di oltre cento metri quadri completamente dedicati alla vendita di palloncini, addobbi, decorazioni, cartoni colorati.

Sabato mattina, il giorno dell’annuncio sul futuro del negozio, il via vai dei clienti è continuo: escono con buste piene di oggetti o sovrastati da enormi composizioni con, in cima, cifre colorate che rinviano ad anniversari, compleanni. Tutti sorridenti, perché, se sono lì, il motivo è che hanno qualcosa da festeggiare. Il punto vendita fa parte di un franchising che comprende una decina di negozi in tutta Italia e Claudia Sala, un passato da dipendente in una casa-famiglia, lo ha gestito per tredici anni, insieme con la collega Elisabetta Biagi. Messo l’annuncio della vendita, per oltre un anno, nessuno ha manifestato interesse all’acquisto.

Dunque, il negozio è stato a rischio di chiudere per sempre, come tante altre attività commerciali del centro storico e, in questo periodo, in corso della Repubblica in particolare. "Molti clienti si sono preoccupati – dice Claudia –. Non è stato facile trovare l’acquirente, anche perché noi lavoriamo soprattutto nei fine settimana, di sabato e, spesso, anche di domenica. Poi, dopo la lettera che abbiamo inviato ai giornali, sono finalmente arrivate le offerte. E adesso, dopo tanti anni di lavoro, potrò, finalmente, fare la nonna".

Si tratta di un’attività del tutto nuova per gli acquirenti, che saranno affiancati da Elisabetta, che ha scelto di non lasciare il negozio. Giacomo Asioli ha gestito per 28 anni Tecnoprint in viale Matteotti, negozio dedicato alla vendita e riparazione di toner e cartucce per stampanti. "Il mercato è cambiato, le aziende accedono in maniera gratuita ai prodotti che noi offrivamo – spiega Asioli –. Il fatturato è calato troppo e, con Elena, abbiamo deciso di accettare questa sfida". Elena ha affiancato per oltre venti anni Giacomo come contabile, ma è una creativa. È nota nell’ambiente dello scrapbooking , un’arte che consente di creare e personalizzare album con l’uso di fotografie e altri materiali ornamentali. "Ho una vecchia passione per il disegno che, finora, è stato solo un hobby – dice mentre gonfia e mette insieme alcuni palloncini colorati –. Penso che questa nuova attività possa essere stimolante per me e io credo di poter dare un buon contributo".