Il Caffè della Rocca cambia gestore: arriva Brusaferri

Imola, l’attuale titolare della Galleria N.8 subentra a Sabbioni. Decisiva l’offerta economica

Il Caffè della Rocca

Il Caffè della Rocca

Imola, 21 febbraio 2024 – Cambia la guida del Caffè della Rocca. La commissione giudicatrice di Area Blu ha completato oggi le operazioni per la gara relativa al bando pubblico per concessione del locale, di proprietà del Comune e il cui contratto di affitto era arrivato a scadenza, di fronte alla fortezza cittadina. Ad aggiudicarsi la concessione (“In via provvisoria, nelle more della verifica di tutta la documentazione che deve esser presentata”, sottolineano dal Municipio) è la ditta Mr. Bruce di Imola, il cui amministratore unico è Emanuele Brusaferri, titolare della Galleria N.8 di vicolo Troni, in centro storico. L’offerta di Brusaferri ha ottenuto un punteggio finale di 89. Al secondo posto la società di Lorenzo Sabbioni, attuale gestore del Caffè della Rocca, con 82,4. Al bando ha partecipato anche la ditta Falchi srls, di Vicenza, che aveva presentato offerta e che era stata ammessa all’apertura delle buste, ma che non ha superato il vaglio dell’offerta tecnica. Ecco dunque i punteggi delle singole valutazioni, che hanno portato alla graduatoria finale. Nella valutazione dell’offerta tecnica (punteggio massimo 80) la ditta Mr Bruce ha ottenuto il punteggio di 69; Caffè della Rocca ha ottenuto il punteggio di 80; Falchi srls 38,55. Dato che per poter essere ammessi alla fase di valutazione dell’offerta economica, i concorrenti devono ottenere, nella valutazione dell’offerta tecnica, un punteggio complessivo non inferiore a 50 punti, Falchi srls non è stata ammessa alla valutazione dell’offerta economica. Per quanto riguarda la valutazione dell’offerta economica, Mr Bruce ha offerto un rialzo percentuale all’importo posto a base di gara pari all’84,64%; mentre Caffè della Rocca ha offerto un rialzo percentuale all’importo posto a base di gara pari al 10,27%. Va ricordato che il rialzo unico percentuale andava offerto sul canone di concessione annuo a base d'asta definito in 26mila euro (affitto di sei anni rinnovabili per ulteriori sei). “La commissione giudicatrice ha pertanto proceduto all’aggiudicazione provvisoria alla ditta Mr Bruce – spiegano dal Comune –, dopo aver effettuato una sommatoria dei punteggi ottenuti nella valutazione delle offerte tecnica ed economica proposte dalle due aziende rimaste in gara”.