Imola, accordo tra Comune e Polizia di Stato per un alloggio per 3 agenti

Il Comune di Imola mette a disposizione un appartamento gratuito al commissariato di Polizia per aumentare la sicurezza e l'organico delle forze dell'ordine. Il sindaco sottolinea l'importanza della sinergia fra i corpi per un maggiore radicamento nel territorio.

"Una nuova strategia sulla sicurezza era uno degli obiettivi della nostra amministrazione fin da inizio mandato. Dopo gli investimenti sulla videosorveglianza e sui mezzi della Polizia locale, insieme ad altre iniziative come il progetto di sicurezza urbana degli street-tutor e il piano anti-stupefacenti da 39mila euro, oggi si rinforza la sinergia fra i corpi con la messa disposizione di questo appartamento per la Polizia di Stato". Il sindaco Marco Panieri commenta così l’intesa attraverso il quale il Comune, tramite la società in house Area Blu, ha dato in comodato d’uso gratuito al commissariato un alloggio per tre agenti in Pedagna.

La decisione del Municipio prende le mosse dalla segnalazione arrivata nei mesi scorsi proprio dai vertici del commissariato. Una comunicazione nella quale, pur manifestando l’intenzione di "implementare l’organico del personale di polizia", il dirigente della struttura di via Mazzini evidenziava la "carenza di soluzioni abitative" in commissariato nonché la "scarsa appetibilità del trasferimento di dipendenti a Imola visti i canoni di locazione elevati", recita la delibera di Giunta che ha dato il via libera all’operazione.

"La convenzione, per la quale ringrazio Prefetto e Questore, consentirà un maggiore radicamento nel territorio, la prossimità e rapidità degli interventi e un aumento dell’organico, come già condiviso con le istituzioni – conclude il sindaco –. Inoltre l’appartamento andrà a valorizzare il quartiere con una presenza aggiuntiva da parte delle forze dell’ordine".