Maicol Visani Imola, la sorella ricorda il ragazzo morto nell’incidente sulla via Emilia

La sorella Marica ricorda il 37enne morto domenica in un incidente. Non è escluso che la vittima sia stata colpita da un malore e abbia perso il controllo della vettura. Disposta l’autopsia

Maicol Visani aveva 37 anni
Maicol Visani aveva 37 anni

Imola, 22 agosto 2023 – “Maicol era un ragazzo infinitamente buono, gli volevano tutti bene". Marica Visani ricorda con dolore l’amato fratello, morto domenica mattina in un tragico incidente stradale sulla via Emilia tra Faenza e Forlì. "Era molto socievole – riprende Marica – Teneva tanto agli amici e alla famiglia. Amava i giochi di società e giocare a carte, amava stare in compagnia".

"Era diventato zio da pochi anni – riprende Marica – ed era uno zio presente, molto affettuoso. Abitava a Massa Lombarda, con la sua compagna. Il lavoro? Era autonomo, indipendente, faceva il consulente nel settore servizi".

Approfondisci:

Faenza, incidente tra due auto sulla via Emilia: muore 37enne imolese

Faenza, incidente tra due auto sulla via Emilia: muore 37enne imolese

La famiglia di Maicol Visani, il 37enne morto nella sciagura sulla via Emilia, non si capacita di quanto è accaduto. Il padre Osvaldo, la madre Manuela stanno cercando di capire cosa possa essere successo sulla statale e perché. Ed è la medesima domanda che si sono posti gli agenti della polizia locale dell’Unione della Romagna Faentina, che hanno svolto i rilievi di legge sul luogo dello scontro. Quello che si sa per certo è che Maicol Visani era guida di una Renault Clio e stava dirigendosi da Forlì verso Faenza. Tra la Cosina e l’incrocio per Reda la Clio ha tamponato una Fiat Tipo, condotta da un 76enne, che aveva intenzione di svoltare alla propria sinistra. In seguito all’impatto, l’utilitaria francese è carambolata nel fossato adiacente la statale, arrestandosi semirovesciata. Sul posto sono intervenuti mezzi e personale del 118, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso di Visani.

Agli agenti della polizia spetterà di chiarire se il conducente della Fiat Tipo che doveva voltare avesse o meno segnalato la propria intenzione. Tra l’altro, nel tratto in cui è avvenuto l’incidente, la via Emilia è del tutto rettilinea, ed esiste lo spazio per aggirare agevolmente un’eventuale vettura che proceda nella medesima direzione e che voglia svoltare.

Ma non viene scartata nemmeno l’ipotesi di un malore che potrebbe aver colpito Visani. Proprio per fugare questi dubbi e acquisire qualche certezza la procura di Ravenna ha disposto che venga eseguita l’autopsia. E solo in seguito a questi accertamenti medico-legali potrà essere fissata la data dei funerali.

Intanto, la comunità di Sasso Morelli è sconvolta da questa sciagura. Maicol Visani aveva abitato a lungo in via Sasso Morelli con i genitori Osvaldo, la madre Manuela e la sorella, per poi trasferirsi, come accennato, nella non lontana Massa Lombarda.