“Dai Sibillini alle Ande”: oltre 1.600 al concerto a Macerata

Boom di presenze all’evento organizzato allo Sferisterio. Sul palco il maestro mondiale del bandoneon e l’ambasciatore dell’Uruguay.

La presentazione sul palco
La presentazione sul palco

Macerata, 28 luglio 2023 – Grande successo per la 15esima edizione della Sibillini e Dintorni, organizzata allo Sferisterio, dalla Scuderia Marche. Sono state oltre 1.600 le presenze al concerto "Dai Sibillini alle Ande" che, su regia di Franco Bury, ha visto sul palco l’orchestra di fiati "Insieme per gli altri" e il Maestro mondiale del bandoneon, l’uruguaiano Héctor Ulises Passarella insieme all’Ensemble del Centro del bandoneon di Roma. Per l’occasione è giunto anche l’ambasciatore dell’Uruguay, Ricardo Varela, il quale ha raggiunto l’arena a bordo di un antico pullman Fiat del 1912 messo a disposizione dal club di motori storici. Madrina d’eccezione Savina Confaloni, che già aveva commentato il Circuito della Vittoria realizzato per le vie di Macerata. Per il Comune di Macerata presente il sindaco Sandro Parcaroli, accompagnato dall’assessore Riccardo Sacchi, per la Scuderia Marche il presidente Fausto Tronelli e il responsabile della Sibillini e Dintorni Massimo Serra, oltre che il presidente dell’Asi Alberto Scuro e il main sponsor Banca Mediolanum rappresentata da Paolo Petrini. La serata, ideata per raccogliere fondi a favore della Croce Rossa di Macerata, si è aperta con le colonne sonore di indimenticabili film proposte dai quasi 40 elementi dell’orchestra "Insieme per gli altri": da Summertime a The sound of Silence di Simon e Garfunkel passando per i successi di Ennio Morricone. Il Maestro Passarella ha regalato emozioni con la Suite Rioplatense da lui composta. "Al mondo si pensa che il tango sia una prerogativa argentina – ha spiegato –: invece si chiama rioplatense, ovvero identifica entrambi i lati del Rio de la Plata". La notte musicale ha chiuso in bellezza una giornata altrettanto interessante iniziata con una visita al borgo di Appignano dove i partecipanti hanno ammirato le eccellenze locali e gustato le specialità di Leguminaria, con il sindaco Mariano Calamita che ha premiato con un volume sulle carrozze maceratesi i sei equipaggi arrivati da fuori Italia.