Minaccia i titolari di una ditta: "Do fuoco a tutti": a processo

"Do fuoco a tutti, vi faccio fare la fine della Orim, morirete tutti". Con frasi del genere un uomo si sarebbe rivolto ai titolari della ditta Giustozzi Ambiente di Montecassiano, e per questo ora si ritrova sotto processo per minacce. I fatti – ancora da chiarire – sarebbero avvenuti in diverse occasioni a Piane di Potenza dal giugno del 2018 all’ottobre del 2019. Matteo Riccitelli, 48enne che abita non lontano dalla ditta di smaltimento rifiuti, avrebbe iniziato a protestare nell’estate del 2018 per i cattivi odori: "Non posso nemmeno aprire la finestra di casa, fatemi vedere che c’è dentro. Io do fuoco a tutto". A un dipendente, incontrato per caso qualche giorno dopo, avrebbe aggiunto: "Vengo e sparo a tutti". Un anno dopo avrebbe telefonato alla sede della ditta, augurando la morte e minacciando di nuovo di andare ad appiccare un incendio. A ottobre 2019 avrebbe incontrato il titolare e avrebbe rivolto nuove minacce, aggiungendo che avrebbe mandato da loro due albanesi e che tanto di denunce ne aveva già diverse. Avrebbe anche aggiunto che sarebbe tornato con Arpam e vigili del fuoco, perché la protesta era legata alla puzza che usciva dallo stabilimento. Ieri mattina per lui in tribunale a Macerata si è aperto il processo. Il giudice Andrea Belli lo ha rinviato per iniziare a sentire i primi testimoni, che saranno citati dal pm Raffaela Zuccarini. Il titolare dell’azienda di rifiuti si è costituito parte civile con l’avvocato Pietro Siciliano. Anche l’imputato, difeso dall’avvocato Massimo Pistelli, potrà dare la sua versione dei fatti e respingere l’accusa.