Modena, Babbo Natale spara pace dal ‘carro amato’

L’artista Lunati ha inaugurato l’opera in piazza XX Settembre. “A volte basta pochissimo per fare belle cose. L’ho realizzato in appena venti giorni, un tempo record. Avevo l’ispirazione”

Il Babbo Natale sul carro 'amato' a Modena (FotoFiocchi)

Il Babbo Natale sul carro 'amato' a Modena (FotoFiocchi)

Modena, 7 dicembre 2023 – “Non è sufficiente parlare di pace. Bisogna crederci. E non basta crederci. Bisogna lavorarci sopra”. Così recita, citando Eleanor Roosevelt, il Carro A/mato, l’installazione che piazza XX Settembre ospiterà durante questo Natale. In un anno come questo, che ha visto il protrarsi del conflitto russo-ucraino e lo scoppio di uno ‘nuovo’ in Medio Oriente, oltre alle numerose guerre dimenticate in tutto il mondo, è doveroso parlare di pace. Il dono più bello che potrebbero ricevere i bambini dei paesi in guerra.

Il Babbo Natale sul carro 'amato' a Modena (FotoFiocchi)
Il Babbo Natale sul carro 'amato' a Modena (FotoFiocchi)

“L’opera – ha spiegato l’artista Lorenzo Lunati – è un messaggio di pace, pensata proprio per i bambini, le vittime costanti e innocenti di ogni conflitto, che non possono festeggiare. Babbo Natale infatti arriva in questi territori di guerra con un carro armato, che in un attimo, barrando una lettera, diventa un ‘carro amato’. Un bellissimo messaggio, che mostra come basti pochissimo per fare qualcosa di bello. Un inno alla pace e alla voglia di tornare alla normalità quotidiana, che tanti bambini non possono vivere”.

In sella a un carro ‘amato’ pacifista, che spara amore sulle note di Jingle Bells, Babbo Natale porta ai bambini vittime di tutte le guerre nel mondo il regalo più prezioso: la pace. I regali, infatti, riportano le bandiere dei paesi attualmente ancora in guerra.

L’opera - prosegue Lunati - è stata realizzata in una ventina di giorni, tempi record, non appena mi è venuta l’ispirazione. L’idea mi è venuta quando alcune persone mi hanno chiesto cosa avrei realizzato quest’anno per Natale: era da poco scoppiato il conflitto israelo-palestinese e dopo aver visto per l’ennesima volta certe immagini terrificanti di guerra e desolazione, con i giochi dei bambini che vediamo ogni giorno nelle vetrine distrutti, è nata questa idea".

L’opera, a cura di Lunati Art in collaborazione con Lunati Manufacturing, è stata svelata ieri sera alla presenza del sindaco Gian Carlo Muzzarelli, degli assessori Ludovica Carla Ferrari e Andrea Bosi, e di Maria Carafoli, direttore di Modenamoremio, società di promozione del centro storico di Modena.

"Piazza XX Settembre – ha sottolineato Andrea Bosi, Assessore al centro storico – è diventata da alcuni anni grazie all’opera di Lunati la piazza delle installazioni natalizie. Anche quest’anno ha realizzato una bellissima installazione che lancia un messaggio estremamente positivo: non più un carro armato, ma un carro amato. Un messaggio di pace necessario, in periodo davvero complicato per i tanti conflitti in Europa e ai suoi confini, come in Medio Oriente e in Ucraina. È un messaggio quindi positivo che è utile anche a tenere alta la riflessione sulla pace e sul fatto che ci sono persone nel mondo che stanno soffrendo molto».

I fondi raccolti dall’installazione, che si attiva attraverso l’inserimento di una moneta, saranno interamente devoluti a Save The Children.

Sarà possibile condividere i propri scatti sulle pagine Facebook e Instagram di @modenamoremio.