MARIA SILVIA CABRI
Cronaca

Marianna Bartolini funerale, la chiesa di Pavullo era piena dell'amore per volontaria morta a 42 anni

In chiesa, nei banchi della prima fila c’era anche Margot, la cagnolona tanto amata dalla donna. Il compagno Valerio: “Ha sempre donato amore alle persone e ai suoi adorati animali”

Marianna Bartolini con il compagno Valerio Cabri e l'amata Margot

Marianna Bartolini con il compagno Valerio Cabri e l'amata Margot

Pavullo (Modena), 6 novembre 2023 – Nei banchi della prima fila, in chiesa, c’era anche lei, Margot, la cagnolona tanto amata da Marianna Bartolini, la 42enne di Pavullo venuta a mancare nella notte tra venerdì e sabato a causa di una terribile malattia contro la quale ha combattuto fino all’ultimo.

La chiesa parrocchiale di San Bartolomeo non è riuscita a contenere le tantissime persone che questa mattina hanno voluto partecipare alle esequie funebri della giovane. Conosciutissima in paese, Marianna era stata una delle fondatrici (oltre 10 anni fa) dell’associazione ‘Piss & Love’ e punto di riferimento per il canile di Pavullo. Lavorava alla Credem di Maranello ma da sempre la sua passione più grande erano gli animali, ai quali lei ha dedicato gran parte della sua vita, battendosi sempre per i loro diritti.

E la sua Margot era lì per lei, al fianco di Valerio Cabri, amatissimo compagno di vita di Marianna da otto anni. "La chiesa era piena di amore, quello per lei e che lei ha sempre saputo donare a tutti, persone e animali”, sono le parole con cui il compagno Valerio Cabri, chef e docente alla Scuola internazionale di Cucina Italiana ‘Alma’ di Parma, descrive il funerale della sua amata Marianna Bartolini.

A concelebrare le esequie don Marco e don Giuseppe, che nell’omelia ha fatto riferimento all’amore verso gli essere umani e anche verso gli animali. Un ritratto affettuoso di Marianna è stato poi delineato dall’amica Cecilia Rigoni: "Un’amica vera, presente, premurosa, non di certo sempre accondiscendente ma anche di una dolcezza infinita. Grazie per il tempo trascorso insieme, è il più bel regalo che la vita potesse farci e questo resterà per sempre come la tua intelligenza e irriverente ironia. Sei e sarai sempre un esempio di forza e dignità che ci hai insegnato coi fatti, soprattutto nell’affrontare questa battaglia con il sorriso e mai un lamento. Regalaci un po’ del tuo coraggio”.

Silvia Vandelli ha invece ricordato l’impegno di Marianna nell’associazione e le tante conquiste raggiunte insieme. "Marianna amava tutti – conclude il compagno Valerio – e quello che io desideravo è che in questo ultimo saluto si trasmettesse proprio il suo esempio e tutto il bello che ha fatto per gli altri”.