Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 mar 2022

L’ultimo test per i playoff chiude la prima parte

Volley: oggi al Palapanini una gara che interessa solo a Padova che cerca un punto per la salvezza. Stankovic: "Possiamo vincere lo scudetto"

20 mar 2022
Foto di gruppo per Stankovic, Van Garderen e Mazzone ieri alla Hydroplants
Foto di gruppo per Stankovic, Van Garderen e Mazzone ieri alla Hydroplants
Foto di gruppo per Stankovic, Van Garderen e Mazzone ieri alla Hydroplants
Foto di gruppo per Stankovic, Van Garderen e Mazzone ieri alla Hydroplants
Foto di gruppo per Stankovic, Van Garderen e Mazzone ieri alla Hydroplants
Foto di gruppo per Stankovic, Van Garderen e Mazzone ieri alla Hydroplants

L’ultima di andata, per chiudere un capitolo pieno di delusioni e provarne ad aprirne un altro, l’ultimo, carico di speranze ma anche di apprensioni. Modena Volley giocherà contro Padova una partita utile solo in chiave salvezza alla Kioene (i veneti devono fare un punto) e ad Andrea Giani per provare la squadra che verosimilmente dovrà affrontare anche gara 1 play off contro Milano domenica 27 marzo, senza Nimir Abdel Aziz e ancora col 60% di capienza mentre il 100% tornerà soltanto dal primo aprile.

Giani sperimenterà una formazione che probabilmente sarà decisiva anche per il passaggio dei quarti di finale, ostacolo durissimo per la Modena di questa stagione prima di una semifinale con Perugia che forse desterebbe meno apprensioni

Anche dalle interviste pre match presso lo showroom di Hydroplants, svoltesi ieri mattina, si è capito bene come i gialloblù vedano nel match di oggi l’occasione per spingere definitivamente il bottone del cambiamento e mettersi in testa di lottare fino all’ultimo pallone per uno scudetto che sarebbe la panacea di una stagione sin qui abbastanza dolorosa, sul piano dei risultati e forse non solo. "Speriamo di avere Nimir per la prima gara dei playoff con Milano - ha detto Dragan Stankovic - ma siamo comunque pronti a lottare su ogni pallone con la ferma convinzione che questa squadra può vincere lo scudetto. Possiamo vincere contro chiunque e sono fiducioso, dobbiamo solo concentrarci sul nostro volley, ancor più adesso che il PalaPanini tornerà una bolgia".

"Sono pronto a giocare dove e come vuole Coach Giani - ha spiegato Van Garderen, il principale indiziato a sostituire, seppur in maniera atipica, Abdel Aziz -. Abbiamo avuto modo di lavorare tutta la settimana su diverse in soluzioni in attesa del ritono di Nimir e sono carico e motivato, è il momento più importante della stagione, ora non possiamo più sbagliare"".

La Kioene che ha appena sconfitto Vibo Valentia in un fondamentale scontro salvezza dovrebbe giocare con Zimmermann e Weber in diagonale principale, Loeppky e Bottolo di banda, Volpato e Vitelli centrali e Takahashi libero con la possibilità di schierare nel ruolo anche Gottardo o Bassanello.

La Leo Shoes PerkinElmer invece dovrebbe schierare Bruno al palleggio coi tre martelli Leal, Ngapeth e Van Garderen per sopperire all’assenza di attaccanti di ruolo da posto due e posto uno, forse il primo finto opposto, mentre al centro ci saranno Stankovic e Mazzone e Rossini e Gollini effettueranno la consueta staffetta nel ruolo di libero. Inizio del match previsto per le ore 18 al PalaPanini, arbitri Curti e Vagni, diretta tu su Rai Play e Volleyballworld.tv, radio su Fm e Dab con Radio Pico e sulla piattaforma Spreaker con Unovolley. In contemporanea di giocherà anche tutta l’ultima di ritorno che decreterà l’ottava qualificata ai playoff e l’ultima retrocessa.

Alessandro Trebbi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?