Omicidio di Marina Luzi, le amiche al funerale della povera mamma: “Per sempre con noi”

Alla chiesa di Fossombrone dolore e commozione per la 40enne uccisa dal cognato. Sul portone di ingresso le amiche hanno appeso un collage di foto in cui la si vede in tanti momenti felici della sua vita. Poi una raccolta fondi per la famiglia

Fossombrone (Pesaro), 28 luglio 2023 – Oggi pomeriggio alla chiesa di Maria Ausiliatrice a Fossombrone si sono svolti i funerali di Marina Luzi, la ragazza 40enne uccisa dal cognato Andrea lo scorso martedì. Gremita la navata della chiesa anni Sessanta, nella piazza davanti la gente rimasta fuori si è assiepata rasente all’Istituto Donati, che era l’unica zona dotata di un po’ di ombra.

Il movente e l’autopsia

I funerali di Marina Luzi
I funerali di Marina Luzi

Sul portone di ingresso le amiche di Marina hanno appeso un collage di foto (“Per sempre con noi”) in cui la si vede in tanti momenti felici della sua vita, circondata da allegria, risate e spensieratezza. Don Steven Carboni, il parroco, sceglie di non allontanarsi dalle letture previste per questa giornata, venerdì della sedicesima settimana del ‘tempo ordinario’ della liturgia cattolica. Dunque le letture sono dall’Esodo (20, 1-17), per l’Antico Testamento, e dal vangelo di Matteo (13, 18-23), per quello Nuovo. Ma è nell’omelia che si concentra tutto il significato di questa giornata di lutto. "Signore, ci raduniamo qui tutte le domeniche - ha esordito don Steven - perché abbiamo bisogno di te, perché abbiamo bisogno della tua forza, della tua parola, e oggi abbiamo bisogno che tu faccia gli straordinari. Solo tu in un giorno come questo potevi donare a questa chiesa di riascoltare le parole del decalogo, del libro dell’Esodo, con cui hai consegnato al tuo popolo la legge. Forse sta proprio in questo il senso dei comandamenti: nel fatto che solo se li seguiamo siamo umani. Perché il Signore ci conosce meglio di noi stessi e sa di che cosa siamo capaci, se ci facciamo prendere dalle fregature delle cose che non sono Dio, siamo vittime del male…”.

In chiesa erano presenti entrambe le mamme protagoniste di questa tragedia: Franca, la mamma di Marina e Milena, e Luciana, la mamma di Enrico e Andrea, "due madri straziate in maniera differente da un dolore che adesso sembra inconsolabile”, ha detto don Carboni.

Solidarietà alla famiglia è venuta ieri dal vescovo Andrea Andreozzi, che "a nome di tutta la Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola, esprime vicinanza e si unisce nella preghiera per la famiglia e per la comunità di Fossombrone colpita da questa tragedia”.

Le amiche di Marina e Milena hanno organizzato una raccolta di fondi in aiuto alla famiglia Luzi. La causale è "Pro Marina Luzi” e l’iban, intestato alla parrocchia di Maria Ausiliatrice, è: IT93 Q087 0068 2900 0000 0078 060.