Palpeggia due ragazze alla stazione di Pesaro: la polizia arresta 30enne

Doppio episodio, le due giovani danno l’allarme e gli agenti rintracciano l’uomo poco lontano: violenza sessuale

Il doppio episodio di palpeggiamento è avvenuto alla stazione, intorno alle 21,30

Il doppio episodio di palpeggiamento è avvenuto alla stazione, intorno alle 21,30

Pesaro, 9 gennaio 2024 – Ha palpeggiato, a distanza di mezz’ora l’una dall’altra, due ragazze, una all’interno della stazione dei treni di Pesaro, l’altra poco fuori. Così un nigeriano di circa 30 anni, che non risulta nuovo a questo tipo di reati, è stato arrestato dagli agenti della Volante.

II fatto è successo l’altro ieri sera, intorno alle 21 e 30. Lo straniero, che è senza fissa dimora, si avvicina alla prima ragazza e le tocca il sedere. La ragazza fugge, e poco dopo chiama la polizia. Una pattuglia arriva sul posto, e mentre gli agenti si mettono alla ricerca del giovane, arriva al 113 una seconda chiamata, che segnala lo stesso tipo di palpeggiamento. E’ la seconda ragazza (che non conosceva la prima) che è stata toccata dal trentenne, anche lei alla stazione, mentre stava aspettando il suo fidanzato.

Anche in questo caso il giovane si allontana ma viene descritto dalla giovane che ha molestato e gli agenti riescono stavolta a individuarlo e fermarlo poco lontano dalla zona. Per lui scattano le manette per violenza sessuale. In queste ore si svolgerà la convalida dell’arresto, in cui il giudice dovrà decidere che tipo di misura cautelare adottare per il trentenne, probabilmente anche alla luce del fatto che non è nuovo a questo tipo di episodi.

Continuano i controlli da parte della polizia alla stazione e zone limitrofe.