Carnevale, maxi sequestro della Guardia di Finanza: 40mila i prodotti non sicuri

Sono stati ritirati dal mercato articoli di bigiotteria, piccola pelletteria, prodotti cosmetici e apparecchi elettrici potenzialmnete pericolosi

Guardia di Finanza

Guardia di Finanza

Ravenna, 22 febbraio 2024. Sono circa 40mila i prodotti non sicuri (alcuni dei quali destinati all’utilizzo da parte di minori) nonché circa 600 quelli recanti marchi e/o segni distintivi contraffatti e/o mendaci, per un valore complessivo stimato in circa 10mila euro, sottoposti a sequestro dalla Guardia di Finanza di Ravenna in occasione dei festeggiamenti per il Carnevale.

Un’attività di controllo rivolta in maniera specifica al riscontro del rispetto delle normative poste a tutela della sicurezza dei prodotti e della proprietà industriale e intellettuale. In particolare, le attività hanno permesso di ritirare dal mercato articoli di bigiotteria, piccola pelletteria, prodotti cosmetici e apparecchi elettrici, privi dei requisiti di conformità e sicurezza previsti dalle norme europee e nazionali e, quindi, potenzialmente pericolosi anche per la salute del consumatore.

Tali violazioni sono state segnalate alla locale Camera di Commercio, competente alla contestazione e all’irrogazione di sanzioni amministrative che vanno da un minino di 516 euro ad un massimo di oltre 25.823 euro.

L’operazione delle Fiamme Gialle conferma l’efficacia del presidio economico-finanziario esercitato quotidianamente dalla Guardia di Finanza a contrasto degli illeciti economico-finanziari, compresi quelli connessi al commercio di prodotti non sicuri o contraffatti, con il duplice obiettivo di salvaguardare l’economia legale e di tutelare la salute e la sicurezza dei cittadini.