Tentata rapina al McDonald’s: due banditi in fuga, malore per una dipendente

Ravenna: la donna li ha sorpresi mettendoli in fuga prima del colpo, poi visitata per via dello choc. In via Trieste è intervenuta la polizia

L’episodio è avvenuto l’altra notte al McDrive di via Trieste (foto Corelli)

L’episodio è avvenuto l’altra notte al McDrive di via Trieste (foto Corelli)

Ravenna, 31 marzo 2024 – Volevano rubare l’incasso della serata e si sono ritrovati a mani vuote nei guai per tentata rapina. Perché quando la cassiera di turno si è accorta della maldestra azione, loro hanno reagito per garantirsi la fuga.

Protagonisti di quanto accaduto nella notte tra venerdì e ieri al McDrive di via Trieste, giusto a ridosso del centro, sono due giovani di carnagione olivastra e coperti in volto da cappucci e sciarpe.

I due sono entrati in azione esattamente alle 2.15 quando si sono avvicinati alla cassa dell’area del McDonald’s dedicata agli automobilisti.

La giovane cassiera presente in quel momento ha però intuito le loro aspirazioni criminali intercettandoli prima che potessero arraffare il bottino: a quel punto i due l’hanno affrontata a spintoni e sono fuggiti a piedi. Quindi, anche grazie ad altri avventori presenti, è scattato l’allarme.

Sul posto è pure intervenuta un’ambulanza del 118: sembra tuttavia che la ragazza non abbia riportato particolari lesioni ma sia stata visitata solo per lo choc patito. Sul posto sono giunti gli agenti delle Volanti della polizia e i colleghi della squadra Mobile.

Le indagini per dare un nome ai due, partiranno dall’esame delle telecamere di videosorveglianza della zona. E’ possibile inoltre che i malviventi avessero parcheggiato una vettura nei paraggi: la lettura delle immagini di altre telecamere di videosorveglianza piazzate sulle vie di accesso al McDonald’s, potrebbero insomma fornire ulteriori elementi utili a identificare i due.

Un colpo dai contorni analoghi (in quell’occasione tuttavia realizzato), era stato messo a segno il 6 marzo scorso in un bar di via Codronchi, alle porte del centro, dove attorno alle 20 un malvivente era riuscito ad allontanarsi con circa 50 euro presi dalla cassa dopo avere assestato una spinta alla barista che lo aveva sorpreso mentre rovistava nel cassetto. Anche in quel caso sul posto era intervenuta la polizia.