Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 mag 2022

Dossena: "Orgoglioso dei miei giocatori"

L’allenatore giallorosso: "In questa semifinale contro il Carpi abbiamo disputato una delle più belle partite della stagione"

26 mag 2022
Spinosa è stato autore di una prestazione maiuscola (Corelli)
Spinosa è stato autore di una prestazione maiuscola (Corelli)
Spinosa è stato autore di una prestazione maiuscola (Corelli)
Spinosa è stato autore di una prestazione maiuscola (Corelli)
Spinosa è stato autore di una prestazione maiuscola (Corelli)
Spinosa è stato autore di una prestazione maiuscola (Corelli)

La partita perfetta del Ravenna è stato un capolavoro tattico di mister Andrea Dossena e del suo staff, capace di mettere in scacco tutte le opzioni offensive del Carpi e di uscire dal campo dopo 90 minuti giocati tutti all’attacco. "Ci tenevamo molto a fare bene – ha commentato il tecnico giallorosso soddisfatto a fine gara – perché lo 0-3 casalingo del match di ritorno in campionato contro il Carpi non aveva rispecchiato i valori reali delle due squadre. Abbiamo lavorato sodo per 10 gironi, pensando a questa partita. Domenica sera abbiamo conosciuto il nome dell’avversario e, non nego, che i ragazzi siano stati contenti di trovare l’unica squadra che non eravamo riusciti a sconfiggere tra Coppa Italia e campionato. Abbiamo disputato una delle più belle partite della stagione. I miei ragazzi se la sono meritata. Sono soddisfazioni che ripagano di tutta la fatica dell’anno. E io sono orgoglioso di allenare questo gruppo di giocatori".

La supremazia del Ravenna è diventato uno strapotere. Gli avversari hanno potuto fare solo il solletico ai giallorossi: "Ho apprezzato molto l’interpretazione della gara sotto l’aspetto del gioco e della cattiveria agonistica. Un mese fa, nel match di campionato contro questo stesso Carpi sempre qui al ’Benelli’, eravamo andati sotto di 2 gol dopo pochi minuti, ed era venuta fuori, più o meno, la stessa partita di oggi per 80 minuti. Non aver concesso praticamente niente ad un avversario molto forte come il Carpi, è la cosa che mi è piaciuta più di tutte".

Un successo di queste dimensioni sul Carpi è altamente significativo anche in vista della finale di domenica, sempre al ’Benelli’, contro il Lentigione: "Il bello e il brutto del calcio è che, dal fischio finale del match contro il Carpi, si è azzerato tutto. Contro il Lentigione sarà ancora una volta un match che partirà dallo 0-0. Giocheremo ancora di fronte al nostro pubblico. E, di nuovo, non potremo pensare di gestire un match sulla distanza dei 120’. Certo, ci godiamo questa vittoria. E gestiremo il recupero. Mi dispiace che avremo solo altri 3 giorni per stare insieme, poi ci saranno i titoli di coda. È stata davvero una bella annata. Sono veramente contento di quello che i ragazzi mi hanno dato e di quello che sono riuscito a trasmettere loro. Manca appena un altro piccolo step, contro un avversario che, come il Rimini, e come noi stessi, ha confezionato un bellissimo campionato".

Il futuro ‘sussurra’ di un ripescaggio del Ravenna, a prescindere dall’esito della finale: "L’extra calcio – ha tagliato corto mister Dossena – non ci deve assolutamente interessare. Io per primo sono un uomo di campo, così come sono uomini di campo i miei ragazzi. A noi interessa solamente giocare bene. E, come abbiamo fatto contro il Carpi, cercheremo di farlo anche domenica prossima contro il Lentigione".

r.r.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?