Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Frittata Botti-Antonini Lui Guidone non punge

Le pagelle: la mancanza di comunicazione fra il portiere e il difensore spiana la strada agli ospiti e chiude virtualmente la corsa alla promozione

Il terzo gol del Carpi. Giornata no per Botti (Zani)
Il terzo gol del Carpi. Giornata no per Botti (Zani)
Il terzo gol del Carpi. Giornata no per Botti (Zani)

Botti 3. La punizione di Bolis è calibrata col contagiri ed è forse imprendibile. La topica clamorosa è però quella dello 0-2. Il difetto di comunicazione con Antonini Lui è fatale e spiana la strada agli ospiti. È l’errore che, virtualmente, chiude la corsa alla promozione.

Haruna 4,5. La punizione del vantaggio di Raffini nasce da una sua ingenuità. Si costruisce anche una buona opportunità di testa sull’angolo di Spinosa, ma non basta. È lui il sacrificato per tentare l’impossibile. Dal 35’ pt Mendicino 5. Un colpo di testa a inizio ripresa, poi il nulla.

Antonini Lui 4,5. Spiove la palla, crede che Botti sia rimasto sulla linea di porta e decide per il retropassaggio di testa. Peccato che la teoria non rispecchi la pratica. Un azzardo che costa caro.

Nagy 6. Non c’è un gran lavoro da compiere in fase difensiva, soprattutto nella ripresa. Rischia però l’autogol su una delle poche ripartenze ospiti.

D’Orsi 5. Gioca costantemente in fase offensiva, ma gli spazi sono davvero contingentati. Prova a sfondare sulla fascia mancina, senza troppa fortuna, anche perché il Carpi si difende a oltranza. Dal 44’ st Ercolani, ng.

Lussignoli 5. Parte mezzala. Ha qualche spunto interessante in fase offensiva, ma commette anche qualche errore di misura. Poi, dopo la ‘frittata’, scende in difesa per coprire la fascia destra. Dal 20’ st Campagna 5. Va a fare il terzino. Nell’unico inserimento degno di nota, manda la palla in curva Mero.

Prati 5. L’occasionissima fallita al 40’ grida vendetta. Segue l’azione e si trova a tu per tu con Ferretti, ma la mira è sballata e consente agli ospiti di tirare un sospiro di sollievo.

Spinosa 5. Si stanca di battere calci d’angolo. Nello stretto è sempre uno dei migliori interpreti. Ma la flanella non serve. Ci vorrebbe più profondità. L’impressione è che predichi nel deserto.

Saporetti 5. Avrebbe bisogno di lande desolate per scaricare i cavalli del suo motore. Il match si incanala invece nell’esatto contrario. Parte per la tangente, costringendo Montebugnoli al fallo da ammonizione.

Guidone 4,5. Non pervenuto nel primo tempo. In avvio di ripresa ha sulla testa il colpo per riaprire il match. La palla scheggia la traversa, ma l’errore è evidente. Così come è troppo scolastico il destro dal dischetto del rigore al 19’.

Belli 4,5. Torna titolare, ma dura poco. Impalpabile e quasi ‘invisibile’. C’è anche da dire che il sovraccarico della manovra giallorossa è sulla fascia opposta. Dal 1’ st Podestà 5. Entra subito in partita, ma la frenesia non lo aiuta.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?