Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 giu 2022

Godo, vittoria di misura e netto ko nelle prime due sfide a Nettuno

Nel match di venerdì sera l’Hort@ si è imposta 1-0, ieri pomeriggio invece vita facile per i laziali (7-0)

19 giu 2022
Matteo Galeotti,. lanciatore dell’Hort@ Godo (Foto Bagnara)
Matteo Galeotti,. lanciatore dell’Hort@ Godo (Foto Bagnara)
Matteo Galeotti,. lanciatore dell’Hort@ Godo (Foto Bagnara)
Matteo Galeotti,. lanciatore dell’Hort@ Godo (Foto Bagnara)
Matteo Galeotti,. lanciatore dell’Hort@ Godo (Foto Bagnara)
Matteo Galeotti,. lanciatore dell’Hort@ Godo (Foto Bagnara)

Nelle prime due sfide disputate a Nettuno tra l’Hort@Godo e la formazione di casa del Nettuno 1945 c’è stata una vittoria a testa. Nel match giocato venerdì sera la formazione rossoblù è riuscito a spuntarla di misura, aggiudicandosi infatti col punteggio di 1-0 la sfida del lanciatore straniero, venendo a capo di un confronto estremamente equilibrato. L’Hort@ ha capitalizzato al meglio l’occasione che il confronto le ha offerto. Il manager Naldoni ha utilizzato sul monte di lancio Del Toro per 6.0 inning, supportato poi alla perfezione dai rilievi Focchi (rl 0.1) e Grado (rl 0.2). I lanciatori nettunesi Hamaya e Liguori hanno difeso con le unghie il fortino, ma alla fine si sono dovuti arrendere all’acuto dei Goti arrivato al quarto assalto. Luca Servidei ha ottenuto una base ball da Hamaya. Il singolo di Bucchi lo ha poi fatto giungere a casa base per il punto risultato decisivo per la vittoria. Poi la formazione godese nel corso dell’incontro ha chiuso la ’saracinesca’, con una difesa perfetta ed un monte di lancio impeccabile che non ha concesso più nulla. Una vittoria meritata e preziosa per la formazione di Naldoni.

Ben altro epilogo ha avuto invece il confronto di ieri pomeriggio, con Galeotti e Sabbadini che sul monte di lancio non sono riusciti ad arginare la violenta reazione dei padroni di casa, facilitati anche da alcuni errori difensivi. Sul fronte opposto un impeccabile Pecci (rl 7.0) ha avuto buon gioco sulle mazze godesi, apparse forse appagate per il successo riportato la sera prima. I nettunesi hanno rotto subito l’incantesimo, andandfo a segno al primo inning con un fuoricampo al centro da un punto realizzato da Mercuri. Nel secondo attacco un errore difensivo ha fatto giungere salvo sul cuscino di seconda base il nettunese Giordani, il singolo di Trinci lo hanno quindi spinto salvo a casa base. Galeotti ha poi colpito Venditti, il singolo al centro di Noguera ha consentito a Trinci di portare in cascina il secondo punto, con Venditti che ha toccato salvo il cuscino di terza base. La volata di sacrificio di Solaroli ha inoltre consentito ai laziali di realizzare il terzo punto. I Goti a quel si sono demoralizzati, risultando incapaci di imbastire una sia pur minima e valida reazione e così i padroni di casa hanno avuto vita facile nel chiudere i giochi dell’incontro segnando altri 3 punti nella quarta ripresa. A quel punto il match non ha più avuto storia.

Successione punteggio gara di venerdì sera: Hort@: 000 100 0= 1, bv 3, e 0; Nettuno 1945: 000 000 0= 0, bv 3; e 0 . Gara sabato pomeriggio: Hort@: 000 000 0 = 0, bv 2, e 4; Nettuno: 130 300 X= 7, bv 8, e 0.

Mario Silvestri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?