Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

Le pagelle

Tilghman impetuoso, Sullivan rifiata un poco. Denegri ancora decisivo, Benetti è in crescita

Tilghman 7.5: è impetuoso fin dalle prime battute, gestisce la palla con intelligenza senza sprecare mai un’azione. Nel momento migliore di Torino è ancora lui a capire come scardinare la difesa a zona: chiude con 19 punti, 8 rimbalzi e 4 assist.

Berdini 6: ancora poco incisivo in attacco, spende comunque alcuni falli intelligenti in difesa non arretrando mai di fronte ai colossi avversari. Segna il canestro più difficile, ne sbaglia un paio invece piedi per terra.

Cinciarini 6.5: fa il suo compito senza strafare. Mette i punti che deve mettere pur mostrando evidenti difficoltà dal perimetro, come tutti in questa partita, poi si spende anche in difesa.

Gazzotti 6.5: partita di grande sacrificio fisico e senso tattico. Se sul pitturato non si passa il merito è in gran parte suo.

Denegri 7: le sue invenzioni riescono sempre a spezzare le gambe agli avversari. Tira fuori dal cilindro almeno un paio di canestri difficilissimi, ma la sua prova non si esaurisce qui. Conferma tutti i segnali positivi mostrati in gara 1 offrendo un contributo robusto anche in difesa. Suo il merito del terzo fallo di De Vico che toglie dalla gara il più pericoloso fra gli ospiti.

Sullivan 6.5: rifiata un attimo dopo la grandissima prova di sabato in gara 1. Tuttavia il suo lo fa sempre, andando in doppia cifra con facilità. Ci sta prendendo gusto anche nel tiro da 3.

Simioni 7.5: ha voglia di rifarsi il lungo dell’OraSì e si vede. Fin dal primo quarto di partita inizia a martellare la difesa ospite segnando dalla media con continuità, poi contribuisce ad annullare l’americano Scott in difesa.

Benetti 6.5: segna punti pesanti pescando Scott in castagna per i liberi del 66-53 alla fine del terzo quarto. Segna anche il canestro che chiude definitivamente i conti, quello dell’82-67. In mezzo mette tanta grinta e voglia di mettersi in evidenza: detta i passaggi ai compagni e si butta dentro l’area avversaria senza paura. Sbaglia molto, però appare decisamente in crescita.

Laghi sv: entra, prova la tripla, non va. Peccato.

ste.pe.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?