Fugaracia a Riccione, in migliaia in piazzale Roma per il falò

Il falò nella spiaggia libera davanti piazzale Roma (foto Nives Concolino)

Il falò nella spiaggia libera davanti piazzale Roma (foto Nives Concolino)

Riccione (Rimini), 24 marzo 2023 – Una folla incalcolabile di persone ieri sera a Riccione ha affollato piazzale Roma per l’accensione della ‘fugaracia’ di San Giuseppe, lunedì slittata per via della pioggia.

Il momento di festa cominciato al tramonto con l’esibizione della scuola di danza Urban Poject di Aly Zeta, è proseguito con la performance delle majorettes e dei frustatori Cassani. Un tuffo nella storia dei falò con i ragazzi di ieri, Gianfranco Tentoni e Giorgio Fabbri, quindi spazio a Rulas con il suo rito del fuoco. Il countdown, poi ecco divampare il fuoco del falò, allestito da Geat, acceso fin oltre mezzanotte sulla colonna sonora di un deejay set, tra allegria e delizie del palato offerte dai truck food. Così Riccione ha dato il benvenuto alla primavera.

“Sono estremamente soddisfatto del successo riscosso da questo evento che ha coinvolto tutta la nostra comunità – commenta l’assessore al Turismo Mattia Guidi –. Dopo l’importante affluenza di pubblico dello scorso weekend, anche in questo fine settimana che anticipa la Pasqua, abbiamo avuto una città affollata con tanti momenti d’intrattenimento e un bellissimo clima primaverile. Ringrazio i comitati e i consorzi che si sono impegnati nella realizzazione della ‘fugaracia’, evento andato ben oltre il simbolico falò”.

“Abbiamo ‘bruciato’ l’inverno in un rito propiziatorio per la bella stagione, che a Riccione sarà splendida”, commenta il coordinatore Giorgio Fortunato, presidente dell’associazione Riccione Alba, organizzatore dell’evento in tandem con i colleghi del Consorzio d’area di viale Ceccarini e comitati d’area di viale Dante e Riccione Paese. La Cooperativa Bagnini Riccione per l’occasione ha offerto a tutti vino e ciambella come da tradizione.