La pubblicità ‘nera’ ai funerali low cost: "Le nostre offerte? Convenienti da morire"

Rimini, fa discutere lo spot dell’agenzia di pompe funebri Taffo gestita da due ventenni. "Richieste in aumento, ma non troviamo ragazzi che vogliono lavorare"

Fa discutere la pubblicità dell'agenzia funebre low cost Taffo, che da qualche giorno gira nel Riminese col vecchietto che fa il dee jay

Fa discutere la pubblicità dell'agenzia funebre low cost Taffo, che da qualche giorno gira nel Riminese col vecchietto che fa il dee jay

Rimini, 2 aprile 2024 – Si può scherzare sulla morte? Chiedere, per credere, ai ragazzi di Taffo, l’agenzia di onoranze funebri in franchising diventata famosa in Italia per i funerali low cost e le sue provocatorie campagne pubblicitarie. Da un paio di giorni per le strade di Rimini e provincia sta girando la loro ultima pubblicità. Ha già fatto storcere il naso a tanti, ma ha anche strappato sorriso a quelli che apprezzano lo humour più nero. "Funerale a 1.950 euro. L’offerta che non muore mai", sta scritto sui nuovi manifesti della Taffo, portati in giro da camion vela. Ad accompagnare "l’offerta che non muore mai" la foto di un anziano, in camicia, cravatta e bretelle, che fa il deejay. Avete capito bene: non è un pesce d’aprile.

“Ma non vogliamo urtare la sensibilità di nessuno. In passato le campagne di Taffo sono state anche più provocatorie", dice Anna Avanzolini. Che, a soli 21 anni, gestisce insieme al fratello Marco (che ha 2 anni più di lei), l’agenzia Taffo di Cattolica. Due giovani che si sono buttati su un lavoro che tantissimi coetanei non vorrebbero mai fare. "In effetti, non conosciamo molti ragazzi della nostra età che lavorano nelle pompe funebri", ammettono.

Nell’agenzia della Taffo gestita da Anna e Marco lavorano in quattro. La sede è a Cattolica, "ma ci occupiamo di funerali in tutta la provincia. Avevamo un ufficio anche a Rimini, l’abbiamo chiuso perché soltanto il proprietario dell’immobile in cui eravamo ha deciso di vendere". Taffo è un’agenzia di onoranze funebri in franchising, nel 2023 è arrivata a fatturare 7,3 milioni di euro e vana 30 sedi affiliate. A Cattolica ha aperto per mano dei fratelli Avanzolini due anni fa.

Siamo sicuri che pubblicità come quella che gira in questi giorni funzioni? "Di certo ha attirato l’attenzione. Le campagne pubblicitarie non le scegliamo direttamente noi, ma la sede centrale della Taffo. In passato c’erano state polemiche, così si è deciso di fare delle campagne meno provocatorie". Nel Riminese la Taffo organizza in media tra i 10 e i 15 funerali al mese. "Ma le famiglie che si rivolgono a noi sono in crescita". Il segreto? Anna non ha dubbi: "Il prezzo, che è molto competitivo. Siamo tra quelli che fanno pagare di meno". Ma 1.950 euro… tutto compreso? "No, è la tariffa base del servizio. La cassa è a parte".