In disco col pulmino abusivo: autista nei guai

Sanzionato un uomo che portava i giovani nei locali con un mezzo da 21 posti. Durante il weekend anche tre arresti e un hotel chiuso

In disco col pulmino abusivo: autista nei guai (foto generica)

Hands of driver in a modern bus by driving.Concept - close-up of bus driver steering wheel and driving passenger bus. Toning

Rimini, 4 aprile 2024 – Viaggi proibiti. Quelli che a cavallo del weekend di Pasqua sono stati compiuti da due tassisti abusivi pizzicati dai carabinieri della compagnia di Riccione intenti a fare staffetta dai locali del litorale in occasione di feste e serate per le festività. Nello specifico, durante il massiccio dispiegamento di forze messe in campo dai carabinieri per la sicurezza del territorio nei giorni scorsi, i militari dell’Arma hanno sorpreso due conducenti lungo la via Circonvallazione alla guida di mezzi abusivi e senza alcuna autorizzazione, intenti a trasferire i giovani verso le discoteche.

Oltre ai tassisti abusivi a risultare senza autorizzazione è stato anche il conducente di un pulmino da 21 posti, anch’egli in movimento per i festeggiamenti della notte. Tutti sono stati perciò sanzionati, così come sanzionato è stato un hotel di Riccione dove i carabinieri della compagnia e del Nil, insieme alla polizia locale, hanno riscontrato numerose criticità.

Nello specifico, le irregolarità - che sono costate al titolare della struttura una multa di duemila euro e la temporanea sospensione dell’attività - hanno riguardato la presenza di lavoratori in nero, omissione di manutenzione degli estintori presenti nll’hotel, oltre alla mancanza di autorizzazione del sistema di videosorveglianza, omissione della registrazione obbligatoria di numerosi ospiti della struttura, nonché incongruenze strutturali del primo piano dell’edificio rispetto alla mappa catastale depositata.

Non solo abusivi, nel corso delle festività pasquali i carabinieri della compagnia di Riccione hanno anche eseguito, tutti a Riccione, tre arresti in ordine per un 30enne fermato in piazzale Aldo Moro che ha fornito false generalità ai militari, per nascondere il fatto che non avesse la patente di guida e si trovasse comunque al volante di un’automobile.

Un 29enne straniero è stato invece arrestato poiché durante un controllo è risultato destinatario di un ordine di espulsione dal territorio italiano. E infine sono scattate le manette anche per un 28enne dell’Est Europa, sorpreso in flagranza a spacciare cocaina, di cui è stato trovato in possesso di un totale di sette grammi divisi in 8 dosi. Ancora, i carabinieri hanno invece denunciato un 32enne straniero accusato di aver rubato alcuni vestiti da un negozio del centro di Riccione e due giovani accusati di porto abusivo di armi, poiché all’esito di un controllo, sono stati trovati in possesso di coltelli. Otto invece gli automobilisti a cui è stata sospesa la patente perché sorpresi alla guida da ubriachi.