CronacaOmicidio suicidio di Bellaria, una vecchia storia d’amore finita nel sangue

Omicidio suicidio di Bellaria, una vecchia storia d’amore finita nel sangue

I coniugi del killer e della vittima confermano la relazione, a loro dire terminata da anni. Ma cos’è accaduto nel parcheggio?

Bellaria (Rimini), 16 gennaio 2023 – Una storia d’amore clandestina di lunga data terminata in tragedia. E’ questa l’ipotesi a cui stanno lavorando gli investigatori chiamati a far luce sull’omicidio-suicidio consumatosi nel parcheggio dell’istituto Giordano di Bellaria, dove sabato scorso l’82enne Vittorio Capuccini, ex vigile in pensione di San Mauro Pascoli, ha ucciso a colpi di revolver Oriana Brunelli, 70 anni, anche lei sammaurese, prima di risalire sulla sua Renault Twingo e puntare l’arma alla testa per togliersi la vita. Gli inquirenti che si stanno occupando del caso hanno sentito nelle scorse ore i coniugi di Vittorio e Oriana. Entrambi avrebbero confermato l’esistenza in passato di una relazione extraconiugale tra la vittima e il suo assassino. Quella relazione, avrebbero però aggiunto, era terminata ormai quasi dieci anni fa, almeno per quel che ne sapevano. Omicidio suicidio a Bellaria, si scava nel passato e nei telefoni di Vittorio Capuccini e Oriana Brunelli Per quale motivo allora sabato pomeriggio Vittorio e Oriana hanno deciso di incontrarsi nel piazzale a cavallo tra le vie San Mauro e Rossini? Si trattava forse del primo incontro a distanza di tanto tempo o magari avevano ripreso a frequentarsi? E cosa si sono detti in...

Hai già un abbonamento?
Questo articolo è riservato agli abbonati

Accedi senza limiti a tutti i contenuti di ilrestodelcarlino.it e dei siti collegati.Naviga senza pubblicità!

ABBONAMENTO SETTIMANALE

0,99 € a settimanaper 6 mesi. A seguire 2,49 € /settimana
Nessun vincolo di durata. Disdici quando vuoi
mese
anno
Oppure

Accesso per un giorno

0,99 € per 24hSenza rinnovo automatico
Scopri tutte le offerte di abbonamento