Nico Bregolin: "Via Miani si trova nel cuore della città"
Nico Bregolin: "Via Miani si trova nel cuore della città"

Rovigo, 6 giugno 2019 - Telecamere e più controlli da parte delle forze dell’ordine. E’ quello che chiedono i residenti e i commercianti di via Miani dopo una serie di episodi di microcriminalità avvenuti, nelle ultime settimane, lungo la strada che si congiunge a porta San Bortolo.

L’ultimo episodio si è verificato infatti martedì notte. Un’auto ‘impazzita’ ha imboccato via Umberto Mario finendo contro la vetrina del bar ‘Baribal’, si è schiantata quindi contro le auto in sosta. A quel punto il conducente ha ingranato la marcia e si è data alla fuga.

Fortunatamente l’incidente è avvenuto nel cuore della notte. La via, che di giorno brulica di pedoni e ciclisti, era deserta. Nessun ferito dunque, ma salato il conto dei danni alle auto in sosta dei residenti. «E’ avvilente che un follia del genere – commenta uno dei proprietari che si è ritrovato l’auto danneggiata – rimanga impunita. Ora – chiede il residente – chi paga il conto del pesante danno che abbiamo subito?».

L’autista del mezzo impazzito è riuscito a dileguarsi. Alcuni cittadini, svegliati nel cuore della notte dal frastuono dell’incidente, non sono riusciti a vedere la targa del mezzo in fuga. Sul fatto, in queste ore, stanno indagano i carabinieri. «Mancano telecamere di videosorveglianza – fa notare Nico Bregolin, proprietario del ‘Baribal’ –. Via Miani si trova nel cuore della città, ad un passo dalle piazze principali, eppure è una zona buia, priva di sicurezza. Non ho fortunatamente subito gravi danni alla vetrina – spiega l’esercente –. Mi sono accorto dell’accaduto quando, intorno alle 6, sono arrivato per aprire il mio locale. Alcuni residenti mi hanno poi spiegato quello che era successo e sono rimasto davvero senza parole». «La via, in pratica, si è trasformata in un Bronx – continua il barista –. Fortunatamente è accaduto di notte, quando la strada era deserta e il bar chiuso».

Pare però non si tratti dell’unico episodio che si è verificato nella zona. Qualche settimana fa, alcuni residenti si sono ritrovati la carrozzeria dell’auto danneggiata da atti vandalici. Anche in quel caso, un conto salato dal carrozziere, ma nessun responsabile al quale chiedere il risarcimento. La zona tra via Miani e Porta San Bortolo, raccontano i residenti, appena si fa buio è punto di ritrovo di bande di vandali che si riuniscono in quel punto della città proprio perché non ci sono telecamere e scarseggia la sorveglianza. Il degrado che preoccupa ogni giorno di più residenti e commercianti.