Intesa all’ultimo minuto. Il centrodestra si unisce:. Pirani e Antonelli insieme

Osimo, in vista del ballottaggio ecco l’apparentamento con qualche scricchiolio. Nel centrosinistra sbotta il sindaco uscente Pugnaloni: "Inciucio servito".

Intesa all’ultimo minuto. Il centrodestra si unisce:. Pirani e Antonelli insieme

Intesa all’ultimo minuto. Il centrodestra si unisce:. Pirani e Antonelli insieme

Alla fine l’apparentamento è stato siglato. Il centrodestra si è compattato sotto l’insegna delle Liste civiche di nuovo riunite in vista del ballottaggio ad Osimo di domenica e lunedì. La compagine di Francesco Pirani (otto Liste Civiche da sempre più la lista di Fratelli d’Italia) ha trovato la via dell’apparentamento con quella guidata Sandro Antonelli (Osimo futura, Progetto Osimo, Osimo al centro, Osimo libera, Rinasci Osimo, Tratto comune) e così dopo il primo turno, per il secondo le Liste Civiche osimane hanno ritrovato la strada comune per andare uniti al ballottaggio contro il centrosinistra con Michela Glorio sindaco che ha raggiunto il 40 per cento al primo turno. La firma proprio ieri mattina entro i termini di scadenza previsti per le 12 in municipio dove i due candidati si sono incontrati. Dall’accordo è rimasta fuori la lista antonelliana Civitas civici con Giancarlo Mengoni che non sarebbe sceso "patti". Pare che tra gli accordi ci sia costituire un gruppo unico in Consiglio.

"Un risultato di grande importanza che riporta le Liste Civiche ma anche il centro destra nella medesima sfera di appartenenza per arrivare più forte al ballottaggio previsto tra una settimana – dicono -. Con la presentazione alla segreteria del Comune nei termini previsti dalla legge della documentazione relativa all’apparentamento di ulteriori liste a quelle del candidato a sindaco, Francesco Pirani si presenta domenica e lunedì prossimi con il vigore rinnovato di una coalizione che, una volta ricompattata, esprime la maggiore volontà del cambiamento". Se gli apparentati dovessero vincere, Antonelli passerebbe da quattro a sei seggi che entrerebbero nella maggioranza formata sempre e comunque da 15 consiglieri. I due seggi in più per Antonelli andrebbero uno a Rinasci Osimo e uno a Osimo libera. Quei sei seggi verrebbero "tolti" alla coalizione di Pirani che andrebbe a perdere un consigliere a testa per Su la testa, Lista Latini-Udc, Forza Osimo, Green, Pirani Sindaco e FdI.

Feroce il commento del sindaco uscente Simone Pugnaloni a sostegno di Glorio: "Gridavano all’inciucio e l’hanno fatto loro. C‘eravamo tanti odiati, e ora? Insieme per spartirci il bottino. Osimo non è un bottino né una preda ma una città da amministrare. Il programma di Michela Glorio è stato pensato sulle necessita effettive delle persone e sulle possibilità reali di realizzare quanto proposto. Noi continuiamo per la nostra strada e siamo sicuri che la coerenza e le proposte serie vinceranno".

Il coordinatore provinciale di FdI Carlo Ciccioli: "Quando rivolgevo accorate sollecitazioni all’unità, queste apparivano campate in aria. Questo progetto farà vincere l’alternativa all’Amministrazione Pugnaloni-Glorio, che ha fatto sprofondare Osimo nell’apatia e nell’immobilismo".

Silvia Santini