Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
8 giu 2022

Ascoli, tre giorni d’attesa per Inzaghi Incontro a Ibiza con patron e ds

Pulcinelli e Valentini ieri sono sbarcati in Spagna per illustrare il progetto al tecnico: fiducia tra i bianconeri

8 giu 2022
Pippo Inzaghi prende tempo dopo aver ricevuto la proposta dell’Ascoli
Pippo Inzaghi prende tempo dopo aver ricevuto la proposta dell’Ascoli
Pippo Inzaghi prende tempo dopo aver ricevuto la proposta dell’Ascoli
Pippo Inzaghi prende tempo dopo aver ricevuto la proposta dell’Ascoli
Pippo Inzaghi prende tempo dopo aver ricevuto la proposta dell’Ascoli
Pippo Inzaghi prende tempo dopo aver ricevuto la proposta dell’Ascoli

Tre giorni per decidere. Si è concluso così l’incontro avvenuto con Inzaghi ieri sera ad Ibiza. Appuntamento inizialmente programmato per lunedì dal patron Pulcinelli e il ds Valentini slittato alla giornata di ieri quando i vertici bianconeri hanno deciso di prendere l’aereo e raggiungerlo. Lo scenario è stata la nota località turistica spagnola. Lì entrambi sono sbarcati nel pomeriggio. Nell’appuntamento hanno cercato di spiegare il progetto legato al futuro dell’Ascoli nel prossimo campionato di B, il 26esimo della storia del club di corso Vittorio. Una stagione che, secondo l’idea dei vertici societari, potrebbe vedere il tecnico piacentino alla guida dei bianconeri per cercare di ripetere l’esaltante stagione appena conclusa e provare quindi ad alzare l’asticella migliorando il sesto posto in classifica del cammino appena concluso con la guida dell’ormai ex Sottil. Piazzamento che poi ha consentito di disputare il turno preliminare dei playoff. Inzaghi ad oggi sarebbe rimasto virtualmente in corsa soltanto per la piazza bianconera, salvo eventuali colpi di scena a Pisa. Proprio con i nerazzurri si erano sviluppati alcuni contatti in attesa dela possibile, ma non scontata, permanenza di D’Angelo. Proprio quest’ultimo non ha ancora annunciato di voler andare avanti con il club nerazzurro. E questo lascia aperti eventuali scenari. Il Cagliari invece ha orientato le propriescelte su Liverani, profilo che inizialmente piaceva anche al Picchio. Nell’ultima stagione Inzaghi ha guidato il Brescia di Cellino chiudendo la regular season al quinto posto, un piazzamento in più rispetto all’Ascoli. Al giro di boa le Rondinelle in realtà erano in lizza per la promozione diretta. Una prima parte del torneo che aveva visto i lombardi chiudere al secondo posto. Qualche passo falso di troppo nella seconda metà del campionato poi li vide perdere qualche posizione. In carriera Inzaghi ha vinto un campionato di Lega Pro alla guida del Venezia (20162017) e uno in B con il Benevento (20192020). Chiaramente i discorsi affrontati durante l’incontro, come facilmente ipotizzato in queste giornate, si sono focalizzati sull’ingaggio e sulle garanzie tecniche legate all’organico. Presupposti che il 48enne nelle sue precedenti scelte ha sempre tenuto in forte considerazione prima di scegliere quale avventura intraprendere nella sua carriera di allenatore. Alla fine dell’incontro Inzaghi ha espresso sensazioni positive che aumenterbbero le eventuali possibilità di provare a raggiungere l’accordo. Nell’ultima settimana Inzaghi era stato in lizza per salire in sella a Cagliari. Dopo svariati contatti avuti con i sardi al tecnico non erano state fornite le dovute garanzie. Nel frattempo gli isolani così hanno deciso di intensificare i contatti con Liverani fino al raggiungimento della fumata bianca. Questo scenario così ha visto Inzaghi restare libero. Situazione in grado di aumentare le possibilità dell’Ascoli di intavolare una trattativa. Cosa che di fatto è avvenuta ieri a Ibiza. Ora patron e diesse attenderanno le valutazioni che Inzaghi farà rispetto a quanto messo sul piatto dal Picchio.

Massimiliano Mariotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?