Sul palco Andrea Mingardi, ospite affezionato della manifestazione ‘Agosto con noi’
Sul palco Andrea Mingardi, ospite affezionato della manifestazione ‘Agosto con noi’

Bologna, 30 luglio 2019 - Noti artisti, bravi cuochi e un vero esercito di volontari. Palcoscenico e cucina ancora una volta insieme nelle festose serate di Ozzano dove ormai è tutto pronto per il via alle luci e ai fornelli di ‘Agosto con noi’, tradizionale appuntamento annuale nell’area del Palazzetto dello Sport. Dal 3 al 16 si ascolta, si cena, si sorride e si applaude. Nel ricchissimo programma, apprezzati nomi della musica, voci e strumenti, folklore, danze e cabaret, giochi pirotecnici, schiocchi di frusta, validissimi numeri di arte varia e un ricco contorno di squisitezze alimentari valorizzato da brindisi con calici di rosso e di bianco di ottima qualità.

Oltre il sipario e ogni volta in prima fila, sempre lei, Umberta Conti, paziente direttrice artistica della rassegna e instancabile ‘maestra di regia’, con la collaborazione di Sergio Principe. Le luci della ribalta si accendono, sera dopo sera, su una folla complessiva di oltre 200 artisti pronti a esibirsi, senza alcun compenso, per dare una mano all’attività dell’Istituto Ramazzini, cooperativa sociale onlus con 28 sezioni e 30mila soci, da 30 anni impegnato nella lotta contro il cancro.

Ingresso libero per apprezzare, tra gli altri, Andrea Mingardi, Paolo Mengoli, Stefano Consolini, Ivan Cattaneo, Iskra Menarini, Wilma Goich, Fio Zanotti, Mirko Casadei, Massimo Budriesi, Roberto Scaglioni, Davide Salvi, Stefano Linari, Franco Fasano, Roberta Giallo, I Corvi, Franz Campi, Marco Dondarini, Nearco, e Davide Dalfiume.

«L’impatto degli studi condotti nel centro di ricerca sul cancro ‘Cesare Maltoni’, di Bentivoglio, è di portata mondiale ed è importante sottolineare che questo enorme beneficio parte dalla generosità di una comunità solidale e operosa», ha spiegato Simone Gamberini, presidente dell’Istituto Ramazzini, nella conferenza stampa di ieri mattina nella sala metropolitana di via Zamboni 13.

«Agosto con noi ha preso il via 33 anni fa a Ozzano e lì è sempre rimasto. Siamo orgogliosi di questo e di quanto l’Istituto fa per il nostro paese», ha aggiunto Luca Lelli, sindaco di Ozzano.

«Nonostante il caldo metteremo in tavola anche tortellini e tagliatelle, polenta e salsiccia e, come sempre, ranocchi, salumi e vino genuino», ha puntualizzato Loretta Masotti, presidente della sezione del Ramazzini di Ozzano, in una piccola virata verso i sapori dello stand gastronomico. Dalle 18.30 in tavola, sul versante della tutela ambientale, nessuna stoviglia di plastica. E poco più in là uno stand con piante antismog utili per abbattere, dalle abitazioni, pericolose sostanze inquinanti come la formaldeide.