Funamboli sulla slackline in centro a Bologna: quando sarà lo show

Tutti col naso all’insù: la fettuccia sarà tesa tra la Torre Prendiparte e il campanile di san Pietro: 90 metri a un’altezza di 60. “Un grande evento sportivo”

Lo spettacolo di slackline del 2017 in piazza Maggiore
Lo spettacolo di slackline del 2017 in piazza Maggiore

Bologna, 6 dicembre 2023  – Sabato show in centro con ‘Bologna a testa in su - sospesi tra le torri’: circa 15 atleti, provenienti da tutta Italia, ma per la maggior parte dal capoluogo emiliano, passeggeranno a piedi nudi, e in massima sicurezza, su una fune lunga 90 metri, che unirà la Torre Prendipane al campanile della cattedrale di San Pietro. La fettuccia larga 2,5 centimetri sarà sospesa a 60 metri di altezza. Lo spettacolo si potrà ammirare dalle 9 in poi.

L'evento, la cui organizzazione, incastrata nei vari processi burocratici, ha richiesto circa due anni, ha ricevuto grande appoggio da parte del Comune, in primis da Mattia Santori. Il consigliere comunale delegato ai grandi eventi sportivi e presidente del 'Territorio turistico Bologna-Modena' spiega: “Consideriamo questo come un grande evento sportivo. In un anno di importanti iniziative e arrivi record nella nostra città, abbiamo voluto chiudere in bellezza, anzi in altezza con un progetto che ci permetterà di raccontare la nostra città da una prospettiva differente. L'affetto e l'attenzione mediatica che stanno accompagnando la salvaguardia della Garisenda testimoniano che Bologna è la città delle torri, e lo sarà sempre di più in futuro."

Carlo Maria Sovrini, presidente di 'Slackline Bologna ASD', ha osservato: "La slackline è una disciplina che unisce, nel vero senso della parola. Non è una semplice pratica sportiva, ma libertà, aggregazione e consapevolezza di sé stessi”. E poi sorride: "Dopo aver attraversato borghi storici come San Leo e San Marino quello che per noi era il sogno, si sta per realizzare: camminare sopra lo skyline più bello del mondo, quello della nostra città."

Bologna aveva già ospitato un evento simile: nell’inverno del 2017 gli atleti dell'associazione locale di Slackline avevano attraversato piazza Maggiore, dalla Torre dell’Orologio fino a una gru installata al centro del 'crescentone', offrendo al pubblico un'emozione unica.

Lo spettacolo, gratuito, è quindi anche questa volta assicurato, dal momento che basterà trovare il giusto scorcio e alzare gli occhi al cielo, scattare una foto o chiedere informazioni su questa disciplina sportiva nel desk in piazzetta Prendiparte.

L’evento ha avuto come grande sponsor la forte volontà di Matteo Giovanardi, proprietario della torre e presidente di Felsina Factory, il quale ha  contribuito alla realizzazione dell'evento. La torre, che è spesso visitabile grazie alla collaborazione con l’associazione ‘Succede solo a Bologna’, fino al 2019 era un B&B, inserito dalla Lonely planet nella top 10 degli imperdibili. Ma ad oggi non può proporre pernottamenti per una controversia burocratica con il Comune di Bologna.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro