Bologna si prepara al Black Friday 2019 (Fotoprint)
Bologna si prepara al Black Friday 2019 (Fotoprint)

Bologna, 22 novembre 2019 - Anche Bologna si sta preparando al Black Friday. Il giorno dove esplode la shopping-mania, nel quale esercizi commerciali e siti online propongono super sconti, promozioni vantaggiose e offerte lampo, sta per battere il gong. La data individuata, quest’anno, è venerdì 29 novembre (anche se alcuni negozi hanno già cominciato con le prime offerte). Infatti, il Black Friday è un evento globale, d’importazione americana e coincide sempre con il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento che, nel 2019, cade giovedì 28 novembre. Negli Usa scandisce l’inizio dello shopping natalizio. E anche nella nostra città può essere l’occasione per anticipare i tempi e acquistare i regali per i giorni di festa a prezzi decisamente convenienti.

Leggi anche Black Friday, le 10 regole anti trappole. Attenti al finto risparmio - E' shopping mania: volume d'affari per miliardi di euro

Perché si chiama Black Friday

Il nome Black Friday ha un’origine incerta e tutt’oggi irrisolta. Due sono le opzioni in campo. La prima versione accredita l’appellativo ‘venerdì nero’ al traffico di Philadelphia che aveva congestionato la città il giorno successivo al Thanksgiving Day a causa di un numero considerevole di americani che si erano riversati in strada a caccia degli sconti. L’altra ipotesi, invece, è legata al colore delle scritture sui libri contabili dei commercianti che passavano dal ‘rosso’ (perdite) al ‘nero’ (guadagni), battezzando l’inizio di un periodo dell’anno molto remunerativo e salvifico per le imprese commerciali.

Black Friday, quali negozi sono coinvolti

A Bologna, come nel resto d’Italia, aderiscono al Black Friday piccoli negozi di quartiere, così come molte delle grandi catene. Il ventaglio della scelta è ampio. Si spazia dall’abbigliamento come ad esempio Zara, H&M, Terranova, alle profumerie, come Douglas, all’intimo, come Intimissimi o Tezenis, passando all’oggettistica dedicata alla casa, fino ad arrivare ai cosmetici (ad esempio Kiko), ai libri (come Feltrinelli o Mondadori), alla musica e ai viaggi. Tutte categorie che possono regalare sconti vertiginosi. E non solo recandosi direttamente nell’apposito spazio commerciale, ma anche su internet.

Black Friday, elettronica e tecnologia

Tuttavia, il settore più battuto di tutti è sempre quello dedicato all’elettronica e alla tecnologia. In questo senso, opportunità per trovare veri affari su televisori, computer, tablet, smartphone, elettrodomestici ed altri oggetti sofisticati fanno la fortuna di catene come Euronics, Unieuro o Comet, per non parlare delle piattaforme online come Ebay o Amazon, che addirittura partirà con gli sconti già a partire dal 22 novembre.

Cyber Monday

Per chi poi si dovesse perdere la giornata del 29 novembre, niente paura perché alcune promozioni resteranno attive fino a lunedì 2 dicembre, quando seguirà il Cyber Monday. Il ‘lunedì cibernetico’ (o ‘virtuale’), il cui termine è stato utilizzato per la prima volta nel 2005, è, infatti, un’intera giornata dedicata agli sconti per i negozi online. Sia il Black Friday sia il Cyber Monday sono validi indicatori statistici per gli analisti finanziari nella comprensione della predisposizione agli acquisti delle persone.