Bologna, inaugurata la prima piazza scolastica di Città 30: ecco il nuovo spazio pedonale

Col sindaco anche tanti bambini per il taglio del nastro davanti alle scuole Bombicci e Gobetti, tra via Perti e via Martini. Lepore: “Prima c’erano le auto, ora cresceranno gli alberi. Un luogo di socialità donato ai residenti quando le scuole sono chiuse”

Bologna, 2 febbraio 2024 - Inaugura una delle prime piazze scolastiche della Città 30: è quella senza nome davanti alle scuole Bombicci e Gobetti, tra via Perti e via Martini.

Un nuovo spazio pedonale, colorato, con nuovi alberi e installazioni per i più piccoli, che possa essere un luogo di aggregazione protetto dal traffico e in linea con la nuova visione di una Bologna che rallenta in nome della sicurezza. L’investimento di 140mila euro per realizzare l’intervento è stato possibile grazie ai fondi ReactEu.

Anche il sindaco Matteo Lepore e gli assessori Valentina Orioli e Daniele Ara all'inaugurazione della piazzetta in via Perti
Anche il sindaco Matteo Lepore e gli assessori Valentina Orioli e Daniele Ara all'inaugurazione della piazzetta in via Perti

A tagliare il nastro il sindaco Matteo Lepore, insieme con il presidente del Porto-Saragozza Lorenzo Cipriani e gli assessori Valentina Orioli (Mobilità) e Daniele Ara (Scuole). Con la spilletta della Città 30 ben visibile sul petto, il sindaco ha scherzato e parlato con tutti i bimbi presenti, chiedendo loro che nome vorrebbero dare alla nuova piazzetta e ascoltando altre piccole, simpatiche proposte per la città.

Approfondisci:

Bologna Città 30, il sondaggio online del Carlino: come partecipare

Bologna Città 30, il sondaggio online del Carlino: come partecipare

Una bella nuova piazza scolastica per tutti - commenta il sindaco -. Prima qui c’erano solo le auto, il traffico e tanto smog, mentre ora cresceranno alberi. Un luogo di socialità che, quando la scuola è chiusa, viene donato ai residenti”.

Le uniche auto a cui è concesso transitare nella piazzetta sono proprio quelle dei residenti e, neanche a farlo apposta, proprio durante l’inaugurazione ecco arrivare due vetture intente a fare manovra per rientrare a casa.

La Città 30 avanza e non si ferma, dunque, nonostante la direttiva del ministero. “Va studiata”, aveva detto ieri Lepore, che per ora non aggiunge altro.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro