Lepchenko contro Zavatska. Sfida a Brescia

Gli Internazionali femminili di Brescia hanno visto Varvara Lepchenko e Katarina Zavatska qualificarsi per la finale dopo un doppio turno intenso. Lepchenko, reduce da una squalifica per doping, ha superato la francese Rame e la connazionale Li. Zavatska ha difeso il titolo battendo Baindl e Kudermetova. Nuria Brancaccio è stata eliminata nei quarti.

Lepchenko contro Zavatska. Sfida a Brescia

Lepchenko contro Zavatska. Sfida a Brescia

Doppio turno per gli Internazionali femminili di Brescia (75 mila euro di montepremi, terra battuta), costretti a causa del maltempo nei giorni scorsi a disputare nella sola giornata di sabato quarti e semifinali sui campi del Tennis e Costanza 1911. A rimanere in gioco nella finale odierna saranno Varvara Lepchenko e Katarina Zavatska. La trentottenne americana di passaporto, numero 19 del mondo nel 2012 ha vinto gli ultimi tornei nel 2021 ed è reduce da una squalifica di 21 mesi terminata ne 2023 per una vicenda doping legata a stimolanti, si è imposta in mattinata sulla francese Rame per 6/2, 6/3 e nel pomeriggio ha liquidato la connazionale Li per 7/6, 2/6, 6/3.

Dall’altra parte della rete troverà la detentrice del titolo Zavatska (nella foto), capace di porre fine alla corsa dell’altra ucraina Baindl per 2/6, 7/5, 6/3 e la russa Kudermetova per 3/6, 6/4, 6/2. Fuori nei quarti di finale l’ultima azzurra rimasta in gara, la napoletana Nuria Brancaccio, arresasi alla Li in tre set, con il punteggio di 2/6, 6/3, 6/4.

Silvio De Sanctis