GIACOMO LIPPI
Economia

Cantiere Garisenda, contributi per 100mila euro da destinare alle attività commerciali

L’annuncio dell’assessora Luisa Guidone all’incontro coi commercianti: un bando destinato ai negozi in prossimità dei lavori per finanziare progetti che valorizzino i locali della zona penalizzati dai disagi creati dal cantiere

Bologna, 16 aprile 2024 - Importanti novità per la Garisenda, simbolo della città di Bologna, alle prese con un’opera di consolidamento al fine di mettere definitivamente al sicuro la torre malata. A seguito di un incontro tra l'assessora al Commercio, Luisa Guidone, i commercianti di via Zamboni e via san Vitale e le loro associazioni di categoria, si è optato per la pubblicazione di un bando per contributi a fondo perduto del valore di 100.000 euro, da destinare alle attività commerciali in prossimità del cantiere 'Garisenda' e che stanno risentendo dei disagi relativi ai lavori. 

Il colloquio

L'incontro – spiega il Comune in una nota “si è tenuto in un clima di grande collaborazione, sulla scia di un percorso iniziato già dai primi giorni della vicenda Garisenda. L'amministrazione già da tempo sta infatti dimostrando grande interesse per le richieste effettuate dalle attività commerciali nelle vicinanze, per quello che riguarda aspetti come la viabilità, il servizio di trasporto pubblico, la sicurezza dell'area, la cura dello spazio pubblico e il sostegno economico”

Il contributo: a chi è rivolto

L'assessora al commercio del comune di Bologna, Luisa Guidone, ha anticipato la pubblicazione di un bando per contributi a fondo perduto per gli esercizi posti in prossimità del cantiere. Un sostegno importante, dal valore economico di 100.000 euro, arrivato in seguito a una serie di richieste dei commercianti della zona interessata. Per ogni progetto, il contributo massimo è di 4.000 euro per i singoli, mentre sale a 10.000 per gli operatori aggregati.

Le attività coinvolte in questo provvedimento sono le micro, piccole e medie imprese operanti nei settori del commercio, della somministrazione, dell'artigianato e dei servizi. Le zone interessate, invece, dagli interventi sono ben due: una sulla direttrice di via San Vitale fino a piazza Aldrovandi e una su quella di via Zamboni fino a piazza Rossini.

Lo scopo del bando

L'obiettivo del sostegno economico in questione è quello di finanziare progetti proposti da singoli operatori, o gruppi di essi, per riuscire a realizzare attività per la valorizzazione materiale degli esercizi, al miglioramento e al restyling dei locali, alla risoluzione dei problemi di sicurezza nella zona, alla progettazione di servizi innovativi e iniziative di animazione territoriale.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro