Starbucks a Bologna, c’è la data di apertura

Tutto pronto in via D’Azeglio per l’inaugurazione dell’unico locale della catena americana in Emilia-Romagna, il primo marzo. Tonelli (Ascom): "Un valore aggiunto per una città che si conferma attrattiva"

Starbucks apre a Bologna il primo marzo: le vetrine in via D'Azeglio (FotoSchicchi)

NUOVA APERTURA NEGOZIO VIA D AZEGLIO

Bologna, 19 febbraio 2024 – Il grande giorno sta per arrivare. Il 1° marzo, infatti, Starbucks aprirà al pubblico il suo locale nella centralissima via D’Azeglio, al civico 34, e sarà il primo punto vendita in Emilia-Romagna della grande catena americana di caffetterie.

I lavori, dopo aver subìto un piccolo slittamento tecnico nelle settimane scorse, sono andati avanti in modo spedito e ora è tutto pronto per l’inaugurazione che, come da ultime previsioni, avverrà appunto il 1° marzo.

Il giorno precedente, peraltro, si terrà una preview per la stampa in cui sarà illustrato dal vivo l’intervento.

Starbucks sarà nel tratto pedonale di via D’Azeglio e sfrutterà il bellissimo salone affrescato del palazzo storico che una volta ospitava lo store della Mondadori.

“Si tratta di un progetto che raccoglierà molta attenzione da parte dei bolognesi – dice Giancarlo Tonelli, direttore generale di Confocommercio Ascom –, ma anche da parte del pubblico che segue questo genere di attività e che arriverà a Bologna da altre zone della regione e dell’Italia. Crediamo perciò che la scelta di aprire qui un punto vendita Starbucks sia un valore aggiunto per la città, che si conferma attrattiva per le aziende, anche internazionali, anche perché può vantare una posizione strategica".

A dividere gli spazi dello stesso palazzo con Starbucks sarà l’Atelier Emè del gruppo Calzedonia.

L’apertura del locale in cui si serviranno i celebri ’frappuccini’ era stata presentata l’anno scorso dall’assessore al Commercio Luisa Guidone nell’ambito di un piano speciale per il settore che contava ben 15 nuove aperture in centro storico (tra cui il Teatro Romano di via de Carbonesi) in deroga al ’Regolamento Unesco’ che limita la presenza di attività all’interno dei centri storici. Starbucks, come già spiegato a suo tempo, non avrà dehors sull’affaccio in via D’Azeglio.

"Questa nuova attività – aggiunge Tonelli – ci auguriamo che sia un motivo in più, fra i tanti, per frequentare il nostro centro storico. È una notizia positiva per Bologna e siamo certi che produrrà effetti positivi per tutta la zona".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro