Operazione 'Ritrovo': 10 anarchici a processo, 4 prosciolti

Bologna, il gup Alberto Ziroldi ha rinviato a giudizio dieci dei quattordici imputati. Caduta l'accusa di istigazione a delinquere, mentre rimangono quelle per danneggiamento a seguito di incendio e imbrattamento

Una recente manifestazione di anarchici a Bologna

Una recente manifestazione di anarchici a Bologna

Bologna, 21 febbraio 2024 - Dieci rinvii a giudizio e quattro proscioglimenti. È quanto deciso dal gup Alberto Ziroldi per i 14 anarchici legati al circolo ‘Il Tribolo’ di via Donato Creti, per i quali il pm Stefano Dambruoso aveva chiesto il processo nell'ambito del procedimento scaturito dall'operazione 'Ritrovo' del Ros, che a maggio del 2020 aveva portato a 12 misure cautelari.

Oltre alla contestazione di associazione con finalità di terrorismo ed eversione – già bocciata dal Riesame e dalla Cassazione – è caduta anche l’accusa di istigazione a delinquere. Per i dieci rinviati a giudizio le accuse sono quindi di danneggiamento a seguito di incendio e imbrattamento. Uno degli imputati era accusato anche di essere tra i responsabili dell'attentato incendiario ai ripetitori di Rai e reti locali nei pressi di Monte Donato la notte tra il 15 e il 16 dicembre del 2018: come riferito dal legale Ettore Grenci, è stato prosciolto.

I dieci rinviati a giudizio per imbrattamento e danneggiamento saranno invece processati, a partire dal 18 giugno, per i fatti avvenuti in alcune manifestazioni, anche contro i Cpr, risalenti sempre alla fine del 2018.