Morso di vipera e serpente, cos'è l'antidoto al veleno

I sieri antiofidici (questo il termine tecnico che indica quelli contro i serpenti) sono prodotti a partire da un animale in cui viene iniettata la tossina velenosa in piccole dosi, ed estraendo quindi gli anticorpi prodotti naturalmente per reazione dal sangue dell'animale

Morso di vipera, l'antidoto al veleno di serpente
Morso di vipera, l'antidoto al veleno di serpente

Bologna, 4 luglio 2023 – Per combattere gli effetti di un avvelenamento fin dai tempi antichi si usano degli antidoti. Il termine viene dal greco anti-doto, ovvero ‘dato contro’, per cui si parla di qualcosa in grado di combattere un processo dannoso in atto. Gli antidoti possono essere di diverso tipo a seconda della zona di avvelenamento. Nel caso dei morsi di vipere e serpenti, si parla di antidoti iniettabili, visto che il veleno non è ingerito dalla vittima ma è entrato direttamente nel circolo sanguigno tramite il morso.

Approfondisci:

Morso di vipera e serpente: cosa fare

Morso di vipera e serpente: cosa fare

I sieri antiofidici (questo il termine tecnico che indica quelli contro i serpenti) sono prodotti a partire da un animale in cui viene iniettata la tossina velenosa in piccole dosi, ed estraendo quindi gli anticorpi prodotti naturalmente per reazione dal sangue dell'animale. Il siero non è di facile reperibilità e in Italia deve essere somministrato in ambiente ospedaliero, sia per evitare rischi di reazioni allergiche, sia perché il suo uso è indicato solo in caso di sintomi gravi.

Approfondisci:

Vipera della sabbia, qual è il serpente che ha morso il suo padrone a San Marino

Vipera della sabbia, qual è il serpente che ha morso il suo padrone a San Marino

Quello più usato in Italia è il siero antivipera, ottenuto dal cavallo, in cui sono contenute immunoglobuline specifiche contro le componenti tossiche del veleno. Se dunque si viene morsi da una vipera accidentalmente, durante un’escursione o una passeggiata nella natura, occorre quanto prima recarsi in ospedale, luogo sicuro dove i medici decideranno se c’è l’indicazione a somministrare l’antidoto o meno.

Approfondisci:

San Marino, morso dal serpente che teneva a casa: giovane in terapia intensiva

San Marino, morso dal serpente che teneva a casa: giovane in terapia intensiva