Federica Pellegrini racconta come è nato l’amore con Matteo Giunta: “Me l’ha fatta sudare”

Primo episodio del podcast di Diletta Leotta 'Mamma Dilettante', la campionessa di nuoto: "Lui prima era distaccato, poi quando ha capito che era una cosa importante ha cambiato idea". E sulla figlia in arrivo: "Dovrebbe nascere il 29 dicembre, ma mio marito spera nel 2024"

Venezia, 20  dicembre 2023 – “Matteo? Per conquistarlo me l’ha fatta sudare”. Inizia così il suo racconto Federica Pellegrini, 35 anni, quando parla del legame con Matteo Giunta al podcast “Mamma Dilettante”, condotto da Diletta Leotta.

La campionessa di nuoto veneta era la prima ospite del nuovissimo format, iniziato questa settimana, e ha parlato anche della gravidanza, oltre che dell’inizio della storia con il marito di origini pesaresi.

Pellegrini, frame del suo intervento al podcast della Leotta
Pellegrini, frame del suo intervento al podcast della Leotta

Pellegrini e Giunta hanno iniziato a frequentarsi nel 2017, dopo la fine della relazione di Federica con Filippo Magnini, che è il cugino del 41enne. “Uscivo da una storia importante di tanti anni — ha raccontato Pellegrini nel podcast — non avevo mai visto Matteo sotto un’altra ottica e da quel momento ho iniziato invece a guardarlo con un occhio diverso. E di fatto per la prima volta mi sono lanciata nel vuoto, perché lui invece me l'ha fatta sudare”. Dopo tanti anni insieme, Giunta e Pellegrini hanno ufficializzato il loro legame solo nel 2021. L’anno scorso, quindi, sono arrivate le nozze (foto): “Lui era professionale, voleva tenere il distacco sapendo come va nel nostro mondo, tra chiacchiericci e quant’altro — ha raccontato ancora l’ex nuotatrice — voleva evitare assolutamente di sporcarsi la sua immagine da allenatore in una cosa in cui non credeva al cento per cento. Si vede che quando ha capito che era una cosa importante, ha cambiato idea”. “Tua figlia potrà uscire con il suo allenatore?”, ha chiesto Diletta Leotta.

La veneta ha risposto diretta: “Questa domanda è veramente scomoda, cattivissima (ride, ndr), ovviamente non da piccola e dipenderà da quanti anni ha il suo allenatore”. Il parto di sua figlia è atteso tra Natale e Capodanno, “La data indicativa è il 29 dicembre”, sebbene Pellegrini speri nel 30, così che il giorno prima possa condividere il compleanno con la nipotina. Giunta invece “preferirebbe a inizio 2024, nell’anno delle Olimpiadi”. Come capitato a Federica, nata nel 1988 quando all’epoca c’erano i Giochi di Seul, in Corea del Sud. Del nome della piccola, infine, non si sa nulla: “Non vogliamo spoilerare il nome”, le parole di Pellegrini nel podcast che però l’ha soprannominata simpaticamente “Meringa”. L’unico desiderio è che la bambina sia una sportiva: “Non voglio dirle di ripercorrere le mie orme, ma lo sarà sicuramente, poi deciderà lei quale disciplina praticare — ha concluso la 35enne — Il 90% delle volte lo sport forma esseri umani migliori perché dà la possibilità di imparare e convivere con le vittorie, le sconfitte, il sacrificio e la determinazione".