Elezioni regionali Marche 2020, si vota il 20 e 21 settembre
Elezioni regionali Marche 2020, si vota il 20 e 21 settembre

Ancona, 19 settembre 2020 - Si sono regolarmente costituiti i 1.576 seggi elettorali (di cui 15 sezioni ospedaliere) distribuiti nei 227 Comuni delle Marche, impegnati domenica 20 settembre e lunedì 21 settembre nelle elezioni regionali delle Marche 2020.. Sono 1.310.843 i marchigiani - di cui 637.290 uomini e 673.553 donne - chiamati a eleggere il nuovo governatore, ovvero il successore di Luca Ceriscoli (che tornerà ad insegnare, ndr). Negli stessi giorni, si vota anche per il referendum sul taglio dei parlamentari e in 17 Comuni marchigiani si eleggeranno sindaci e consigli comunali.

I diciottenni che andranno a votare per la prima volta nelle Marche sono 7.322 133.016 elettori marchigiani votano dall'estero.

Focus Lo speciale elezioni

Quando si vota

Domenica si voterà dalle 7 alle 23, mentre lunedì dalle 7 alle 15. A differenza delle elezioni amministrative, le regionali non prevedono alcun ballottaggio. Dunque, per guidare le Marche per i prossimi cinque anni, basterà raccogliere un solo voto in più rispetto agli avversari, ottenendo poi un premio di maggioranza che permetterà di governare senza difficoltà.

​I candidati

Gli elettori sono chiamati a scegliere il futuro presidente della Regione, nonché il presidente della Giunta e i consiglieri regionali. Sono otto i candidati in lizza alla prima carica regionale: Francesco Acquaroli (coalizione di centrodestra), Sabrina Banzato (Vox Populi), Alessandra Contigiani (‘Riconquistare l’Italia’), Roberto Mancini (‘Dipende da noi’), Maurizio Mangialardi (coalizione di centrosinistra), Gian Mario Mercorelli (Movimento Cinque Stelle), Fabio Pasquinelli (Partito Comunista) e Anna Rita Iannetti (movimento ‘No Vax’).

Elezioni comunali Macerata - Fermo - Senigallia

Come si vota

La legge elettorale, che regola il voto alle regionali nelle Marche, è del 2015, e prevede un unico turno senza possibilità di ballottaggio. Viene eletto governatore il candidato che ottiene anche un solo punto in più rispetto ai suoi sfidanti. La legge elettorale del 2015 ha ridotto, da 42 a 30, il numero dei seggi in consiglio regionale. Ogni circoscrizione elegge un numero variabile di candidati (9 ad Ancona, 7 a Pesaro, 6 a Macerata, 4 rispettivamente ad Ascoli e a Fermo). Il premio di maggioranza consta di 16 seggi se il vincitore ottiene una percentuale di voto dal 34 al 37%; i seggi diventano 17 qualora il consenso sia tra il 37 e il 40% e 18 se il vincitore ottiene più del 40% dei voti. Nelle Marche, è prevista una soglia di sbarramento del 5% oppure del 3% se la coalizione ha raggiunto tale dato in media in tutta la regione; non è previsto il voto disgiunto.

Le preferenze

L'elettore esprime il suo voto per una delle liste provinciali, tracciando un segno nel relativo rettangolo. Può esprimere fino a due preferenze. Nel caso di più preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda preferenza. Qualora l’elettore esprima il suo voto soltanto per una lista provinciale, il voto si intende validamente espresso anche a favore del candidato a presidente collegato alla lista stessa. Non è ovviamente possibile votare i candidati di due liste diverse. La preferenza del candidato consigliere, invece, può essere espressa indicando sia solo il cognome, sia cognome e nome. L’elettore può anche esprimere soltanto il voto per il candidato presidente, senza alcun voto di lista, tracciando un segno sul simbolo o sul nome del candidato prescelto. In tal caso il voto si intende validamente espresso anche a favore della coalizione alla quale il candidato presidente votato è collegato. Sono nulli i voti espressi a favore di una lista provinciale e di un candidato presidente non collegato alla lista stessa: divieto del voto disgiunto.

I documenti

Per votare, occorre aver compiuto i 18 anni di età. Gli elettori dovranno presentarsi ai seggi con carta d’identità e tessera elettorale. I cittadini sono quindi invitati a verificare la scadenza della carta d’identità e la disponibilità di spazi vuoti sulla propria tessera elettorale. Se la tessera è stata smarrita o è deteriorata, e se tutti gli spazi sono esauriti, occorre rinnovare il documento recandosi all’ufficio elettorale del proprio Comune.

Scheda elettorale, tutti i fac simile 

Circoscrizione di Ancona

Circoscrizione di Ascoli

Circoscrizione di Fermo

Circoscrizione di Macerata

Circoscrizione di Pesaro e Urbino

Gli elettori

I dati del Corpo elettorale suddivisi anche per provincia:

PROVINCE          NUM_COMUNI        NUM_SEZIONI        MASCHI   FEMMINE TOTALE

MACERATA                          55                  321                       138547   147020   285567

FERMO                                40                  168                       72338     76163     148501

PESARO E URBINO            52                  405                       146081   152258   298339

ANCONA                               47                  468                       192708   205558   398266

ASCOLI PICENO                  33                  214                       87616     92554     180170

TOTALE                                227                1576                     637290   673553   1310843

I risultati

Le pagine dedicate alle elezioni regionali 2020 sul sito istituzionale www.regione.marche.it si trovano a partire dagli indirizzi: https://elezioni.regione.marche.it https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Elezioni-regionali-2020. I risultati delle consultazioni in tempo reale saranno disponibili al seguente indirizzo: https://dati.elezioni.marche.it. Aggiornamenti saranno forniti  anche sul canale Telegram della Regione (https://t.me/regione_marche.