"Serate con lo chef stellato". Tutto falso: ristoratore nei guai

Vantava una diretta collaborazione con il mago delle fiorentine e pubblicizzava cene con il prestigioso ospite d’onore: smascherato da alcuni clienti e denunciato

Lo chef stellato ha dato mandato al suo legale di presentare una denuncia per truffa ai carabinieri, allo scopo di accertare i fatti

Lo chef stellato ha dato mandato al suo legale di presentare una denuncia per truffa ai carabinieri, allo scopo di accertare i fatti

Fermo, 22 febbraio 2024 – Da tempo si vantava di avere una diretta collaborazione con un famoso chef fiorentino, tanto che di recente ha pubblicizzato una serie di serate a cena con il prestigioso ospite d’onore. Peccato che era tutto falso e alcuni clienti se ne sono accorti, tanto che hanno contattato lo chef ignaro di tutto.

Per il noto ristoratore sangiorgese è scattata così la denuncia per truffa e una richiesta di risarcimento per i danni di immagine arrecati allo chef stellato.

Come detto l’esercente da tempo vantava la collaborazione con il famoso chef fiorentino, ma la situazione è precipitata quando ha pubblicizzato una serie di appuntamenti, attraverso una massiccia campagna social con tanto di foto del personaggio ospite e slogan per celebrare la serata con lo chef stellato che avrebbe preparato una cena a base di quella carne per cui è diventato famoso.

Dei veri e propri show a quattro mani con in cucina il noto chef e il titolare del locale. Insomma spettacoli del gusto imperdibile, se non fosse stato per un piccolo particolare: lo chef stellato indicato nella pubblicità, oltre a non essere presente in quelle serate, era all’oscuro di tutto.

Nonostante tutto, l’accattivante campagna pubblicitaria ha fatto centro e le serate hanno registrato il tutto esaurito, con tanto di copiosi incassi. Sembrava essere filato tutto liscio, se non fosse stato per quel gruppetto di clienti che conosce molto bene lo chef in questione e non lo ha, però, riconosciuto in cucina. A quel punto i quei clienti hanno chiesto chiarimenti sull’assenza dell’ospite d’onore, ma il titolare del locale ha insistito sostenendo il contrario, per poi mostrare i prodotti di qualità che gli sarebbero stati forniti dallo chef.

Dopo un piccolo battibecco, quelle stesse persone se ne sono andate riproponendosi di accertare la verità: il giorno seguente hanno contattato lo chef stellato inviandogli anche la locandina pubblicitaria in cui comparivano il suo nome e la sua foto. In quel momento per un ristoratore rivierasco sono cominciati i guai. Lo chef stellato ha dato mandato al suo legale che ha presentato una denuncia per truffa ai carabinieri, allo scopo di accertare come siano andate realmente le cose.

Sono immediatamente scattate le indagini e gli investigatori dell’Arma hanno iniziato a raccogliere materiale pubblicitario e relativi menù, per carcare di capire come siano andate realmente le cose.