Renzo Gadani è morto in acqua a Comacchio: un malore improvviso per il turista

Lido degli Scacchi, la vittima è un settantasettenne. Una bagnante ha dato l’allarme ma per il pensionato era troppo tardi

Un intervento dell’ambulanza in spiaggia per soccorrere un bagnante (archivio)

Un intervento dell’ambulanza in spiaggia per soccorrere un bagnante (archivio)

Comacchio, 27 giugno 2023 – Un improvviso malore, mentre stava facendo il bagno in mare, non ha lasciato scampo a Renzo Gadani. Il settantasettenne del Bolognese è deceduto oggi, nello specchio d’acqua dinanzi al Bagno Pinguino di Lido degli Scacchi. La tragedia è avvenuta attorno alle 11.30. Gadani, ospite assieme alla moglie dello stabilimento balneare, si stava concedendo un bagno in mare nella calda mattinata estiva. Tutto a un tratto, un malore fulminante, improvviso, lo ha colpito e si è accasciato in acqua. Un bagnante che si trovava a poca distanza da Gadani e il bagnino si sono immediatamente accorti di quanto era accaduto e sono andati in suo soccorso, assieme ad altre persone.

Anche altri lo hanno aiutato a portare il settantasettenne privo di sensi a riva; sulla battigia gli sono stati prestati i primi soccorsi, con la pratica del massaggio cardiaco, per cercare di rianimarlo. Nel frattempo sono stati allertati i soccorsi: sul posto sono intervenuti la Guardia costiera di Porto Garibaldi, i sanitari con ambulanza e automedica e i carabinieri della Compagnia di Comacchio. Purtroppo vani sono risultati gli ulteriori, disperati tentativi del personale del ‘118’ di rianimare il settantasettenne: alla fine, altro non hanno potuto fare che constatarne il decesso. Inimmaginabile la disperazione della moglie che ha assistito alle operazioni di soccorso al marito: purtroppo, il cuore di Renzo Gadani non ha ripreso a battere. "Era un nostro cliente abituale, in particolare la moglie, del nostro stabilimento. Avevano preso l’ombrellone per questa stagione – spiega il titolare del Bagno Pinguino, addolorato per quanto accaduto –. Non ho visto quanto è successo, ma a quanto mi è stato riportato: è stato un malore fulminante ed è stato fatto tutto il possibile per rianimarlo. Purtroppo non c’è stato nulla da fare". Si tratta del secondo decesso in mare nel 2023. Sempre a causa di un malore improvviso. Lo scorso 31 maggio è stato Daniele Lugli, deceduto all’età di 81 anni, mentre stava facendo il bagno nel tratto di mare dinanzi il bagno Le Piramidi a Lido di Spina.

Un epilogo drammatico per Lugli, la cui scomparsa è stata accolta da un forte sentimento di cordoglio della comunità ferrarese. Daniele Lugli era molto conosciuto nella città estense, in particolare per il suo costante impegno per la difesa dei diritti e agli ideali della pace e della non-violenza, cui aveva dedicato la propria vita.