Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
16 dic 2018

Strage in discoteca Ancona, a Forlì slitta la festa in pista delle scuole superiori

E Modigliana nega il palazzetto ai giovani

16 dic 2018

Forlì, 17 dicembre 2018 - Si chiama ‘Prom’ ed è la festa di fine anno organizzata dalle ‘high school’ - ovvero le scuole superiori statunitensi - diventata ormai una tradizione consolidata da qualche anno anche in Italia. Sabato 22 dicembre anche Forlì avrebbe dovuto ospitare il ballo studentesco delle scuole superiori. Location prescelta: la discoteca Central Club (ex Controsenso), di via dei Filergiti, in pieno centro.

Ma troppo fresche sono le lacrime e le scene di panico della strage di Corinaldo, in provincia di Ancona: nella notte tra il 7 e l’8 dicembre, la discoteca Lanterna Azzura ospitava proprio una festa di cinque scuole superiori, durante la quale hanno perso la vita cinque ragazzi tra i 14 e 16 anni e una giovane madre di 39. Molti di loro erano lì per assistere all’esibizione del noto trapper Sfera Ebbasta, idolo degli adolescenti.

Ancona, morti in discoteca al concerto di Sfera Ebbasta. Chi sono le sei vittime. Foto
Ancona, morti in discoteca al concerto di Sfera Ebbasta. Chi sono le sei vittime. Foto

La tragedia ha scosso l’opinione pubblica e il tam tam mediatico e sui social evidentemente ha messo in discussione l’opportunità di organizzare un evento simile, a distanza di pochi giorni, non senza ver verificato prima la capienza del locale rispetto alla platea attesa di centinaia di giovanissimi. Stando agli ultimi avvisi circolanti, tra chi la festa la sta organizzando e chi avrebbe dovuto partecipare, la serata alla fine si farà comunque ma bisognerà aspettare più del previsto:

LEGGI ANCHE In più di mille a Marotta per Asia Nasoni - L'inno della Sampdoria per l'addio a Mattia Orlandi

«Il Prom è rimandato – recita infatti un messaggio arrivato a tutti i partecipanti dall’organizzazione –, perché a causa degli spiacevoli accadimenti in una discoteca nelle Marche i controlli sono aumentati e il locale in piazza non sarebbe in grado di contenere al suo interno tutti gli studenti».

L’evento è stato spostato pertanto al Palafiera. «Il Prom si farà – conclude il messaggio – ma cambierà data, ovvero il 2 febbraio. Le prevendite verranno rimborsate: da lunedì si effettueranno i rimborsi nello stesso luogo della vendita». Gli studenti, quindi. avranno comunque il loro ballo, si spera in tutta sicurezza e per la tranquillità di genitori e istituzioni studentesche.

Ma la festa delle scuole a Forlì non è l’unica ad essere stata messa in discussione dopo i tragici fatti di Corinaldo. Anche lo storico show di Natale di Modigliana, che da 33 anni si svolge al Palazzetto, quest’anno rischia di saltare.

Ancona, fiori e ricordi per i 6 morti in discoteca a Corinaldo. Foto
Ancona, fiori e ricordi per i 6 morti in discoteca a Corinaldo. Foto

«Con mio grande rincrescimento – scrive il sindaco Valerio Roccalbegni – non posso autorizzare l’utilizzo del palazzetto perché non è in grado di garantire le più elementari norme di sicurezza. I tristi e drammatici episodi di queste ultime settimane, hanno comportato un controllo più severo sulle strutture eventualmente utilizzate».

Il gruppo di giovani organizzatori si sono visti negare la tradizionale location per lo show del 23 dicembre a locandine già stampate. Non solo. Gli stessi dicono di aver pensato a delle scenografie che non sono trasferibili in teatro – la sede proposta dal primo cittadino come alternativa sicura – dove peraltro i posti disponibili sono decisamente inferiori rispetto alle attese. Il confronto in questi giorni continuerà, ma il sindaco ha già chiarito: «Niente palazzetto dopo quello che è successo, non è sicuro».

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?