Animali domestici: regole e numeri utili, c’è il vademecum urbano

Distribuita su tutto il territorio comunale di Forlì a partire da martedì l’edizione 2024 di ‘Città a 4 zampe, guida per i proprietari di pet’

Forlì, 1 aprile 2024 – Verrà distribuita su tutto il territorio comunale a partire da martedì l’edizione 2024 di ‘Città a 4 zampe, guida urbana per i proprietari di pet’. Un vademecum in formato tascabile per tutti gli amanti degli animali. Particolarmente numerosi in città, se si pensa che nella sola Forlì sono registrati all’anagrafe canina ben 15.000 esemplari, che salgono a 50.000 nell’intera provincia. Una guida di agile consultazione, ricca di informazioni utili (dai numeri di telefono degli operatori del settore ai servizi attivi) ma anche di contenuti significativi, volti a far comprendere come la gestione di un amico a 4 zampe debba sempre essere consapevole e con il supporto di professionisti qualificati.

Approfondisci:

Al lavoro con il cane: ora si può a Veterinaria UniBo

Al lavoro con il cane: ora si può a Veterinaria UniBo
Forlì città a 4 zampe, il vademecum urbano con regole e numeri utili (foto di repertorio)
Forlì città a 4 zampe, il vademecum urbano con regole e numeri utili (foto di repertorio)

“Questa in sintesi l’anima del progetto, frutto di un notevole sforzo editoriale – spiega il direttore del periodico Domenico Chiericozzi, giornalista ed educatore cinofilo –. Rispetto alle edizioni passate, rivolte soprattutto ai neoproprietari, quest’anno abbiamo preparato articoli che vogliono essere di ispirazione per chi un animale ancora non ce l’ha. Una guida piccola ma grande, un’alternativa cartacea al mondo artefatto dei social media: noi vogliamo ‘rallentare’, leggere e riflettere". In particolare su tre macrotemi: il benessere animale, la civile convivenza, l’acquisto e l’adozione in sicurezza. Tra gli obiettivi primari: garantire una corretta relazione tra animale e proprietario.

Approfondisci:

Luca Toni si sfoga: "Mi hanno negato l’ingresso con il cane al circolo. Nel 2024 è una follia"

Luca Toni si sfoga: "Mi hanno negato l’ingresso con il cane al circolo. Nel 2024 è una follia"

Si sofferma sulla necessità di non umanizzare troppo il cane Simona Buda, titolare di Robinson Pet, catena di negozi da oltre vent’anni sul territorio (recente l’apertura a Villa Verucchio, a maggio debutterà la sede di Meldola) caratterizzata da una precisa etica e dal legame con il sociale.

"A partire dal progetto di pet therapy e da quelli sviluppati nelle scuole con la Protezione civile – precisa la Buda –. Può sembrare paradossale ma in negozio la vendita passa in secondo piano rispetto all’ascolto e all’accoglienza". Soprattutto dopo l’alluvione, che ha travolto la vita umana e professionale del dottor Antonio Bassini, titolare della clinica Porta Schiavonia, la prima nella provincia a dotarsi di una tac veterinaria, "l’unica che permette di determinare la stadiazione oncologica dei tumori solidi", purtroppo cancellata dalla forza devastante dell’acqua. "Ne abbiamo acquistata una seconda, a disposizione dell’utenza ma anche dei colleghi – spiega Bassini –. Come clinica vogliamo garantire l’assistenza 24 ore su 24 e la profilassi: è bene rivolgersi al veterinario non solo dopo l’insorgenza della patologia ma per visite periodiche".

La guida gode del patrocinio del Comune di Forlì, con cui – spiega Chiericozzi –, vogliamo instaurare una partnership culturale. Avanzeremo delle proposte". A partire dalla necessità di normare in maniera adeguata l’utilizzo del guinzaglio che, per legge, non deve essere di lunghezza superiore al metro e mezzo. "In Svezia – spiega Stefano Cavina, titolare del centro Dog Galaxy, il guinzaglio deve essere di lunghezza non inferiore a un metro e mezzo per garantire al cane una corretta esplorazione del territorio". Entusiasta della "partnership culturale", l’assessore comunale al benessere animale Giuseppe Petetta frena tuttavia su quest’ultima proposta, ricordando la necessità di rispettare le norme sovraordinate. Nata nel 2020 e giunta alla terza edizione, il prossimo anno Città a 4 zampe, scaricabile anche dal web, passerà il testimone a Romagna Pet, un nuovo progetto editoriale ancora più ampio e completo.