Quotidiano Nazionale logo
12 mar 2022

Imolese, sfida proibitiva con l’Entella

La squadra ligure ha il doppio dei punti dei rossoblù, costretti a vincere per inseguire il sogno salvezza

andrea voria
Sport

di Andrea Voria

Alle 14,30 odierne l’Imolese affronta in casa al Galli la Virtus Entella, una delle migliori formazioni del girone di ritorno e in generale di tutto il girone B, visto l’attuale quarto posto alle spalle del Cesena. La compagine ligure vuole la terza piazza e arriva a Imola con tutto l’entusiasmo scaturito dalla vittoria contro la Vis Pesaro, con gli uomini di Fontana che però vogliono provare a invertire un trend che li sta ora inesorabilmente trascinando verso la retrocessione diretta. Che l’Imolese non segni mai non è una novità, visto che nell’ultimo mese e mezzo è arrivata una sola rete, peraltro su calcio di rigore, pertanto è anche difficile attendersi un "miracolo sportivo" da una squadra che sembra aver smarrito qualsiasi barlume di fiducia. Il 2-0 in casa del Grosseto, maturato dopo soli venti minuti di gara in una sfida in cui l’unica cosa da non fare era compromettere il risultato nelle battute iniziali, è emblematico del momento mentale affrontato dall’undici di Fontana. L’allenatore è come sempre in silenzio stampa, imposto fino a fine stagione, ma ultimamente, anche all’interno dello spogliatoio, non sembra in grado di imprimere una decisa sterzata al morale dei giocatori. Senza gol e senza verve offensiva, per non menzionare una tenuta difensiva davvero sterile, è difficile puntare a una salvezza che avrebbe del miracoloso in questa situazione. Dal punto di vista della cronaca, un risultato positivo contro la Virtus Entella darebbe all’Imolese un po’ di respiro e possibilmente un po’ di fiducia, vista la sfida più che decisiva contro il Montevarchi di sabato prossimo. Realisticamente, però, il 5-3-2 con cui Fontana sembra aver intenzione di schierare i suoi uomini ancora una volta, con Padovan unico scuro del posto in avanti, non sembra in grado di garantire né equilibrio, né pericolosità. In porta, Santopadre più di Angeletti nonostante gli errori di Grosseto, mentre dovrebbe essere confermato il quintetto difensivo con Cerretti e Liviero sugli esterni.

Le altre gare: Lucchese-Reggiana, Siena-Gubbio, Carrarese-Modena, Ancona-Viterbese, Pistoiese-Cesena, Teramo-Montevarchi, Pontedera-Fermana, Vis-Grosseto, Olbia-Pescara.

La classifica: Modena 71; Reggiana 69; Cesena 55; Entella 52; Pescara 50; Ancona 46; Gubbio 40; Pontedera 39; Carrarese, Vis Pesaro 38; Lucchese 36; Siena, Olbia 35; Teramo 33; Montevarchi 31; Fermana 30; Pistoiese 28; Viterbese, Imolese 26; Grosseto 24.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?