Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 mag 2022

La Virtus Imola vuole continuare a correre

Alle 21 la sfida in casa di Molinella dopo il netto successo dell’andata: i gialloneri vogliono chiudere la serie

12 mag 2022
Il fuoriclasse Mise Diminic nella gara di andata stravinta dalla Virtus Imola (Alive)
Il fuoriclasse Mise Diminic nella gara di andata stravinta dalla Virtus Imola (Alive)
Il fuoriclasse Mise Diminic nella gara di andata stravinta dalla Virtus Imola (Alive)
Il fuoriclasse Mise Diminic nella gara di andata stravinta dalla Virtus Imola (Alive)
Il fuoriclasse Mise Diminic nella gara di andata stravinta dalla Virtus Imola (Alive)
Il fuoriclasse Mise Diminic nella gara di andata stravinta dalla Virtus Imola (Alive)

Questa sera (palla a due ore 21), la Virtus Imola giocherà sul parquet di Molinella la seconda partita dei quarti di finale playoff.

I gialloneri avranno già la possibilità di chiudere la serie di accedere alle semifinali. Serve un altro punto per avanzare di un gradino verso il grande sogno, meglio chiudere subito la pratica che protrarre a gara tre la prima serie di questi spareggi promozione. In gara uno non c’è stata praticamente partita, un vero e proprio dominio giallonero dal primo all’ultimo minuto, match chiuso dopo un solo quarto con la V imolese che era già scappata a +12. Da li in avanti non ci sono stati cali di tensione con la Virtus che è scappata fino al +25 finale.

La formazione di coach Marco Regazzi in questo 2022 è ancora imbattuta, non è un caso che dopo la sosta forzata a causa del Covid, i gialloneri abbiano trovato una forma invidiabile e un gioco di squadra sempre più determinante sul tabellone elettronico dove viene stampato il risultato degli incontri.

Il Molinella è con le spalle al muro, stasera deve vincere per forza e per farlo deve tirare un fuori una prova da grande squadra; un match che rasenti la perfezione. I padroni di casa dovranno giocare in maniera diversa da quanto fatto quattro giorni fa al PalaRuggi dove in campo c’è stata solamente la Virtus, i gialloneri hanno mandato in doppia cifra Nucci, Galassi, Aglio, Magagnoli, Diminic e Seskus. Sei elementi, ai quali va aggiunto Ranocchi che ci è fermato a 9.

Per battere una squadra che fa questi numeri, devi arrivare almeno a 100 punti per avere la chance di non raccogliere un dispiacere.

Stasera la Virtus non deve commettere l’errore di andare in campo con la pancia piena e di sentirsi appagata, basterà semplicemente seguire i dettami tattici di Marco Regazzi uno che sa come tenere sulla corda i suoi uomini.

In casa Imola non c’è nessuna intenzione di fermare la propria corsa, anzi, continuarla fino a dove si può e dove arriva la gloria finale.

Il primo step da superare è battere nuovamente il Molinella, andare così sul 2-0 e aspettare la vincente della serie Fulgor Fidenza-LG Castelnovo.

I playoff non ammettono repliche, questo la V imolese lo sa bene.

La Virtus Imola punta dritto alla serie B e ha tutto il diritto di farlo dopo l’ottima stagione fatta finora a suon di vittorie e punti a raffica nei panieri delle formazioni avversarie.

Le altre gare: Scandiano-Basket Ferrara (0-1), Baskers Forlimpopoli-SG Fortitudo (0-1), Fulgor Fidenza-LG Castelnovo (1-0).

Antonio Montefusco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?