Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 mag 2022

Libertas, supplementari fatali

Mercoledì prossimo altra chance promozione per il club di Castel San Pietro contro il Fabbrico

6 mag 2022
nicola baldini
Sport

Libertas Castel S. Pietro

0

Salsomaggiore

2

(dopo i tempi supplementari)

LIBERTAS CASTEL SAN PIETRO: L. Stanzani, Sasso, Gabrielli, Negroni, Garuti (7’ sts F. Giangregorio), Marchi (45’ st Balducci), Gallinucci, Di Santo (11’ st Bergonzini), Pozzato (37’ st De Angelis), M. Stanzani, Imperato (14’ st Parigi). A disp. Taormina, Cavina, Tassi, D. Giangregorio. All. Evangelisti.

SALSOMAGGIORE: Spanu, Morigoni, Messina, Pedretti (25’ st Nsingi), Compaore, Furlotti (12’ sts Romeo), Habachi, M. Compiani (11’ sts Federigi), Storchi (1’ st Prandi), Berti, G. Compiani (1’ st Orlandi). A disp. Squeri, Morza. All. Cristiani.

Arbitro: Borghi di Modena.

Reti: 4’ pts Habachi, 9’ sts Berti.

Note: ammonito Sasso.

di Nicola Baldini

RUBIERA (Reggio Emilia)

Impresa sfiorata per la Libertas Castel San Pietro di Alessandro Evangelisti che, nella finalissima del memorial Maurizio Minetti andata in scena sul neutro di Rubiera, riesce a portare ai supplementari la corazzata Salsomaggiore (che milita in Eccellenza) per poi uscire sconfitta 2-0 al termine dell’extra-time.

Dopo aver giocato alla pari per oltre un’ora e mezzo contro un’avversaria che godeva dei favori del pronostico, la formazione di Evangelisti ha subito un gol, proprio in apertura di tempi supplementari, realizzato da Habachi. Nonostante il passivo la Libertas Castel San Pietro ha provato, coraggiosamente, la via del pareggio, ma alla fine ha dovuto arrendersi alla rete realizzata da Berti nel secondo dei due tempi supplementari

L’avventura in Coppa non è tuttavia finita per la giovanissima band castellana che, mercoledì, si giocherà la finale di Promozione contro il più quotato Fabbrico.

A causa del particolare regolamento della neonata competizione frutto della fusione tra la Coppa di Eccellenza e quella di Promozione, la Libertas deve infatti riincontrare in finale la squadra che ha eliminato in semifinale: chi vincerà sarà la prima formazione ripescabile in Eccellenza dopo le sei vincitrici del campionato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?