Alberto Bollini è il nuovo allenatore del Modena
Alberto Bollini è il nuovo allenatore del Modena

Modena, 10 gennaio 2019 - La sconfitta di domenica è stata fatale a Luigi Apolloni. Il 3-0 maturato sul campo della Vigor Carpaneto, ha dato lo scossone alla panchina dell’ex allenatore del Parma. Martedì e ieri Apolloni ha diretto la squadra nelle consuete sedute di inizio settimana, oggi invece è stato sollevato dall’incarico e al suo posto arriverà Alberto Bollini fino all’anno scorso sulla panchina della Salernitana e attualmente commentava la serie B sulla Rai.

Per il tecnico di Poggio Rusco si tratta di un ritorno in gialloblù dove ha guidato gli Allievi e la Primavera e anche la prima squadra. Nel suo staff potrebbe esserci Cristian Ferrante che era nel suo staff a Salerno. Bollini questo pomeriggio dirigerà il primo allenamento dei gialli. Nella lista del direttore sportivo Doriano Tosi c’erano anche altri tecnici. Bollini ha avuto la meglio perché conosce già l’ambiente modenese. Oggi allo Zelocchi dirigerà il primo allenamento.  Antonio Montefusco 

La carriera Bollini, diplomato all'Isef, dopo una breve avventura da calciatore, ha iniziato la carriera da allenatore nelle giovanili della Poggese, di cui è stato anche preparatore atletico e responsabile della scuola calcio. Da Poggio Rusco è passato alla Massese (Finale Emilia), vincendo il campionato di Terza Categoria, poi al Crevalcore e successivamente al Modena, prima con le giovanili e poi con la prima squadra gialloblù, nella seconda metà degli anni Novanta.

Nel 1999 è approdato alla Lazio come tecnico della squadra Primavera. Nel 2001, con le Aquile, vince lo scudetto di categoria. Da quella formazione usciranno giocatori come Emanuele Berrettoni, Maurizio Domizzi e Daniel Ola. Nel 2003 tenta l'avventura professionistica nell'Igea Virtus e nel 2004 nella Valenzana.

Poi il ritorno alle formazioni giovanili e nel 2007 arriva, con la Primavera della Sampdoria, alla finale nazionale persa per 1-0 contro l'Inter. Successivamente allena la Primavera della Fiorentina fino al 2009 e, nel luglio 2010, torna alla Lazio sempre come tecnico della squadra Primavera. Nel 2014 viene promosso come vice allenatore della prima squadra della Lazio al fianco di mister Reja. L'anno successivo viene assunto come guida tecnica del Lecce, al posto dell'esonerato Dino Pagliari. Nella stagione seguente viene ingaggiato dall'Atalanta come vice-allenatore sempre dello stesso Reja.

Il 1º dicembre 2016, dopo le dimissioni di Sannino, viene ingaggiato come allenatore della Salernitana nel corso del campionato di Serie B 2016-2017. Conclude il campionato al decimo posto con 54 punti. Nella stagione successiva viene esonerato a dicembre 2017.

Oltre all'attività di allenatore, Bollini si è cimentato anche come dirigente sportivo. Ha fondato il Summer Camp del Modena ed è stato direttore della scuola giovanile del Parma, ricoprendo poi altri ruoli importanti alla Samp, Fiorentina e Lazio. In alcune, occasioni, infine, Bollini ha ricoperto anche il ruolo di commentatore televisivo per la Rai e Lazio Channel.

News dal campo  Ieri il Modena si è allenato allo Zelocchi continuando la preparazione di avvicinamento alla gara di domenica con il Lentigione. Nell’allenamento di ieri non c’erano i due centrocampisti Mario Rabiu e Massimo Loviso, l’obiettivo dello staff tecnico è quello di recuperare entrambi portandoli almeno in panchina nella sfida con i reggiani. Se nessuno dei due dovesse farcela,  potrebbe essere arrivato il momento di Filippo Bellini (‘98) che l’anno scorso ha fatto una stagione incredibile con la maglia della Vis Pesaro giocando 33 partite playoff compresi. E’ tornato ad allenarsi con il gruppo l’attaccante Gustavo Ferretti, l’argentino la scorsa settimana ha accusato un piccolo guaio muscolare. Ha lavorato a parte il portiere Fallou Dieye, fin qui l’estremo difensore è l’unico della rosa aver giocato tutte e 18 le gare disputate.