Muore due giorni dopo il marito: “Sempre insieme da oltre 66 anni”

Montefiorino, Antonietta Casoni stroncata nel giorno del funerale del coniuge Corrado Serradimigni. Il destino li ha uniti anche nella tragedia

Corrado e Antonietta sposati da 66 anni
Corrado e Antonietta sposati da 66 anni

Montefiorino, 31 dicembre 2023 – L’amore li ha accompagnati, mano nella mano, tutta la vita, ed è andato anche oltre la morte, unendoli pure nell’ultimo momento, verso l’eternità.

Una storia davvero incredibile e toccante quella che lega il destino di due coniugi residenti nella frazione Serradimigni, nel comune di Montefiorino; Corrado Serradimigni, 95 anni, e la moglie Antonietta Casoni, 85 anni, sposati da ben 66 anni, sono morti a due giorni di distanza durante le festività natalizie.

Nella notte tra il 23 e il 24 dicembre scorso nella frazione dell’appennino modenese è mancato Corrado: l’uomo era malato da tempo, ma per volere dei suoi familiari è sempre rimasto nella sua casa, accudito con amore dalla moglie Antonietta.

Il giorno di Santo Stefano si sarebbe dovuto tenere il suo funerale e tutti i familiari, figli, nipoti e pronipoti erano nella abitazione di Corrado e di sua moglie Antonietta.

La sua sposa aveva avuto in passato qualche problema di cuore (aveva due by-pass), ma, come la ricordano i parenti, "era assolutamente forte e aveva una tempra da leonessa", a tal punto che aveva coordinato lei le attività per la gestione della cerimonia funebre e per accogliere in casa tutti i nipoti.

Antonietta e Corrado
Antonietta e Corrado

Ma quella stessa mattina in cui avrebbero dovuto svolgersi le esequie funebri del marito, ha avuto un malore fatale. Dopo aver preparato il caffè in cucina, il cuore di Antonietta ha ceduto. Immediatamente sono giunti i mezzi di soccorso nell’abitazione, ma per la donna non c’era più nulla da fare.

"È stato così devastante e improvviso che tutti siamo rimasti annichiliti – proseguono i familiari –. Per trovare un senso a tutto ciò, si può credere, che dopo 66 anni di vita insieme, ‘in salute e in malattia’, la cara Antonietta abbia voluto raggiungere subito il suo amato Corrado… non potevano non stare assieme... È come se i due genitori avessero lasciato un messaggio ai propri figli (Mirella ed Enzo): ‘Vi lasciamo non per non stare con voi, ma perché voi dovete pensare ai vostri figli e nipoti e noi vi proteggeremo sempre dal Cielo, avrete due angeli in più lassù!’". Corrado e Antonietta si erano conosciuti nel 1956, erano entrambi contadini e le loro strade si sono incrociate proprio grazie al lavoro: l’anno dopo si sono sposati e hanno continuato a lavorare nei campi finché la salute glielo ha permesso. Sempre insieme, anche nella morte. Le due bare affiancate, in un’unica cerimonia funebre che si è svolta a Casola di Montefiorino, giovedì scorso, un giorno che doveva essere di vacanza natalizia, di festa e di gioia, e che invece si è trasformato in una giornata di dolore, ma anche di amore eterno.