Asinelli finiti all’asta, scatta la raccolta fondi per salvarli: donati oltre 12mila euro in 24 ore

Azienda fallisce, operazione di crowdfunding per aiutare i 57 esemplari allevati a San Possidonio (Modena). Lo scopo di questa gara di solidarietà è evitarne la macellazione

Oltre 50 asinelli sono finiti all'asta dopo il fallimento dell'azienda dove erano allevati: raccolta fondi per salvarli (foto generica)

Oltre 50 asinelli sono finiti all'asta dopo il fallimento dell'azienda dove erano allevati: raccolta fondi per salvarli (foto generica)

Modena, 23 febbraio 2024 – La generosità di molti ha fatto sì che in poco più di 24 ore sono già stati raccolti oltre 12mila euro per salvare gli asinelli di San Possidonio finiti all’asta. La vicenda di questi 57 equini andati all’asta giudiziaria per decisione del Tribunale di Modena a seguito del fallimento dell'azienda “Daniele Quattro” di Daniele Campagnoli sta commuovendo e mobilitando decine di persone, che ormai da ore stanno contribuendo in forma volontaria alla raccolta fondi online lanciata da Horse Angels odv, un’associazione riconosciuta per la tutela degli equini dal Ministero della Salute.

Questa ha avviato un’operazione di crowdfunding. L’intento di questa gara di solidarietà per evitare la macellazione degli asini è "poter partecipare – fanno sapere da Horse Angels - all'asta giudiziaria e scongiurare quindi che gli asinelli finiscano in mani sbagliate. Gli asini non sono in una condizione di sofferenza e hanno ampia disponibilità di fieno. La soluzione ideale è che il proprietario se li tenga (con il nostro aiuto), per questo abbiamo concordato con lui questa raccolta fondi”.

E’ dal 1982 che Campagnoli ha avviato l’allevamento degli asini, impiegati come animali da compagnia per i cavalli che importava dall’Irlanda. Da un unico esemplare femmina, cui si è aggiunto presto un maschio, è nata ed è cresciuta questa colonia che lui personalmente ha sempre accudito e a cui si è affezionato.

Solo le vicende legare al fallimento della attività commerciale che ruotava attorno al Supermercato Pam, posseduto a San Possidonio, fortemente lesionato dal terremoto del 2012, hanno messo in pericolo la sorte degli asinelli, da cui Campagnoli mai si sarebbe separato e che vorrebbe ricomprare. Adesso con i risultati raggiunti il traguardo di poter partecipare all’offerta del 5 marzo (la stima del lotto di asini è di 14.250,00 euro) pare vicino e forse è può superato a breve.