Davide Masitti, 49 anni, considerato un guru della tekno, aveva girato l’Europa con i rave
Davide Masitti, 49 anni, considerato un guru della tekno, aveva girato l’Europa con i rave

Modena, 3 maggio 2021 - Una coltellata fatale, forse inferta dalla compagna, madre dei suoi due figli, ora sospettata di omicidio. È giallo sulla morte, martedì scorso, del dj modenese Davide Masitti, 49 anni, in arte ’Da Frikkyo’, conosciuto a livello internazionale per i rave di musica elettronica. La tragedia è avvenuta nel sud-ovest della Francia in un piccolo paese del Dipartimento della Gironda, Saint Michel de Castelnau, dove si era trasferito due anni fa con la famiglia per inseguire il suo sogno musicale. Dopo aver girato il mondo, debuttando negli anni Novanta in Venezuela e Colombia, l’uomo, che si autodefiniva uno ’spirito libero’ e figura tra i fondatori del movimento ’Olstad Sound System’, ha trovato la morte in un comune di 245 anime. L’allarme ai soccorritori è stato dato martedì sera alle 23.30 circa. Da quanto si apprende, sarebbe stato un unico fendente al fianco a ucciderlo nella piccola villetta bianca dove si era trasferito con il primogenito di 9 anni e la figlia di 3.

Aggiornamento Davide Masitti dj morto in Francia: fermata la compagna

Il ricordo "Addio maestro, sei stato un mentore per la musica tekno" - "Era un’anima libera, lo riporteremo a casa"

Le autorità francesi hanno aperto una inchiesta per omicidio volontario e la compagna Anna, 38 anni, originaria di Trieste, sarebbe in custodia giudiziaria. Nessun cenno al movente da parte della procura di Bordeaux. La donna avrebbe respinto ogni accusa spiegando che Davide si è ferito da solo. Al momento resta dunque un alone di mistero su ciò che è accaduto quella sera tra le mura di casa. I famigliari del dj che vivono a San Giovanni, piccola frazione di Concordia, nella Bassa modenese, non credono possibile che lei sia responsabile di omicidio, è una ipotesi che – dicono – "escludono categoricamente". Ma aspettano risposte dagli inquirenti. "Abbiamo appreso della sua morte tramite i messaggi di condoglianze, ricevuti da amici, eravamo all’oscuro di tutto".


Mentre gli ex compagni e amici d’infanzia stanno raccogliendo fondi per la famiglia, il fratello della vittima, Emanuele, assieme alla nipote, è volato venerdì notte in Francia ed è in contatto con gli altri parenti. "Vogliamo organizzare, appena possibile, il trasferimento della salma" dice l’altro fratello Ermanno, rimasto accanto alla madre Lucia Messina. La signora, modenese d’adozione, si è trasferita a Concordia dalla Sicilia (inizialmente nella frazione di Fossa e poi a San Giovanni) 50 anni fa poco prima della nascita di Davide: "Davide ha frequentato le elementari a Fossa, poi le medie a Concordia. Lasciati gli studi ha lavorato per anni a Mirandola in una ditta di verniciatura. Si è trasferito nel comune francese due anni fa per motivi collegati alla sua attività musicale" precisa la mamma.
 

Masitti era considerato un mentore della musica tekno, con i rave aveva girato l’Europa e non solo. "Ciao guerriero, che la terra ti sia lieve" il ricordo sul sito ’Radio città aperta’. Tantissimi i ricordi anche sulla sua pagina Facebook, dove appare sorridente nell’ultima foto con il figlio: "Ai tuoi figli diremo che Uomo con la U maiuscola é il loro papà, un uomo libero che ha vissuto intensamente ogni cosa che la vita gli ha offerto. È stato una guida per tutti noi, il nostro sciamano, un guru!".