Gagno e Tremolada ancora out. Seculin tra i pali, squalificato Palumbo

Il Modena conferma la formazione per la prossima partita, con Seculin in porta e il 3-5-2 in campo. Santoro e Magnino si giocano il posto di Palumbo, mentre il resto della squadra rimane invariato. Il Cosenza si presenta con un 4-2-3-1 e una squadra offensiva. La partita si preannuncia tatticamente interessante.

Gagno e Tremolada ancora out. Seculin tra i pali, squalificato Palumbo
Gagno e Tremolada ancora out. Seculin tra i pali, squalificato Palumbo

Le scelte di formazione raramente, Paolo Bianco, le ha svelate alla vigilia. Non inizierà certo a metà del cammino. Tuttavia, quel che più incuriosiva è stato più o meno detto. A partire dalla conferma di Seculin in porta, come vi abbiamo raccontato a lui toccherà difendere la porta del Modena almeno per un paio di partite ancora. Gagno è regolarmente a disposizione ma non è ancora arrivato il momento del suo ritorno in campo.

Così come non dovrebbe essere il momento anche per Tremolada, il 3-5-2 viaggia praticamente da solo e scomporlo per tornare al trequartista dietro alle due punte potrebbe rivelarsi un azzardo, ecco perché a giocarsi il posto dello squalificato Palumbo saranno Santoro e Magnino, con il primo di un pizzico in vantaggio rispetto al secondo. Non cambierà altro nel Modena, il terzetto difensivo sarà composto sempre da Riccio, Zaro e Cauz, sulle ali Ponsi e Corrado, Gerli e Battistella a centrocampo, Gliozzi e Abiuso davanti con Di Stefano prontissimo ad avere più minutaggio dopo la breve apparizione di Genova. Assenti i soliti noti: Duca, Oukhadda, Strizzolo, Manconi, Gargiulo e Guarino, in panchina vanno ancora Vukusic e Mondele. Cosenza con Tutino davanti.

Nel 4-2-3-1 di Caserta, spicca la qualità di Mazzocchi e Marras, Frabotta terzino sinistro e l’ex Carpi Venturi in difesa al fianco di Camporese. Squadra che gioca a viso aperto e con doti offensive non indifferenti, il Modena è attesa da una serie di uno contro uno in ogni zona del campo, a livello tattico non sarà molto diversa dal derby con il Parma.

a.t.